Lo Strillone: la Reggia di Caserta perde i pezzi e i visitatori, reportage di ordinario degrado su Corriere della Sera. E poi Clooney al cinema scova opere trafugate dai nazisti, Berengo Gardin in mostra a Venezia, bilanci positivi da MiArt…

La Reggia di Caserta merita la prima pagina del Corriere della Sera, ma c’è poco di cui andare fieri: reportage da una situazione di degrado che si traduce nell’emorragia di 50mila visitatori persi ogni anno; arte per bambini per il consueto appuntamento del lunedì su Il Fatto Quotidiano: Tomaso Montanari racconta ai più piccoli il Ritratto del cittadino […]

Quotidiani
Quotidiani

La Reggia di Caserta merita la prima pagina del Corriere della Sera, ma c’è poco di cui andare fieri: reportage da una situazione di degrado che si traduce nell’emorragia di 50mila visitatori persi ogni anno; arte per bambini per il consueto appuntamento del lunedì su Il Fatto Quotidiano: Tomaso Montanari racconta ai più piccoli il Ritratto del cittadino Belley di Anne-Louis Girodet.                               

George Clooney a caccia di opere trafugare dai nazisti: presto al cinema, subito nel primo piano di Quotidiano Nazionale il suo Monuments MenLa Stampa fotografa le mostre veneziane di Galimberti e Berengo Gardin, ma regala anche un plauso a MiArt, considerata in fase crescente rispetto alle passate edizioni.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.