Lo Strillone: in vista degli ottant’anni Enrico Crispolti condivide sul web e su L’Unità il suo archivio privato. E poi arte precoloniale asiatica a Parigi, Vanvitelli segreto in mostra a Roma, Napoli capitale del fumetto nel segno di Topolino…

Si affida alla rete Enrico Crispolti: su L’Unità i tratti del suo Progetto Ottanta – numero che evoca le candeline che spegnerà tra un paio di giorni; prevista la digitalizzazione di buona parte del suo archivio privato. Tesori svelati anche quelli dalla Biblioteca Nazionale di Roma: su il manifesto la mostra con la cinquantina di […]

Quotidiani
Quotidiani

Si affida alla rete Enrico Crispolti: su L’Unità i tratti del suo Progetto Ottanta – numero che evoca le candeline che spegnerà tra un paio di giorni; prevista la digitalizzazione di buona parte del suo archivio privato. Tesori svelati anche quelli dalla Biblioteca Nazionale di Roma: su il manifesto la mostra con la cinquantina di paesaggi di Vanvitelli conservati dall’ente.

Mostre in giro per l’Europa: secondo Avvenire il bicchiere è mezzo vuoto per il tandem Melotti – Klee a Lugano; Italia Oggi invita a Parigi per le opere dell’oscura arte precoloniale filippina al Musée du Quai Branly.

Libero anticipa i temi di DNA, la due giorni che al Lingotto mette attorno al tavolo i professionisti del settore per ragionare di tutela, valorizzazione e business legato al patrimonio culturale. Ricca anche l’agenda de Il Giornale: a Napoli arriva una nuova edizione di Comicon, salone internazionale del fumetto che, quest’anno, celebra Topolino e Maradona.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.