Lo Strillone: in attesa di Art Basel Hong Kong rivela le sue velleità artistiche a La Stampa. E poi Goya in mostra a Madrid, Boudin a Parigi, Pompei chiusa per sciopero …

Art Basel pronta a sbarcare ad Hong Kong: tutto sulla tigre asiatica, nuova piattaforma del mercato, nel primo piano de La Stampa; che ricorda in un trafiletto come oggi sia il giorno di MiArt. Paradossi tutti italiani su Corriere della Sera: mentre la mostra su Pompei incanta il British Museum con numeri da record, il […]

Quotidiani
Quotidiani

Art Basel pronta a sbarcare ad Hong Kong: tutto sulla tigre asiatica, nuova piattaforma del mercato, nel primo piano de La Stampa; che ricorda in un trafiletto come oggi sia il giorno di MiArt. Paradossi tutti italiani su Corriere della Sera: mentre la mostra su Pompei incanta il British Museum con numeri da record, il sito archeologico resta chiuso per lo sciopero di un personale ridotto all’osso. Con folle di turisti abbandonati, per ore, sotto la pioggia.

Mimmo Rotella? No, Silvano Belloni: in mostra a Mortara e su Libero le sue foto di manifesti strappati e maltrattati; La Repubblica punta su Madrid: sono due le grandi mostre che la capitale spagnola dedica a Goya. Al Poldi Pezzoli e su Avvenire l’oggetto libro, sospeso tra arte e design; Italia Oggi a Parigi per la retrospettiva su Boudin, tra i papà degli Impressionisti. Non uno, ma tanti diversi cubismi: al Vittoriano e su Il Fatto Quotidiano.

Una università di fatto, ora anche per la burocrazia: l’Accademia italiana di Firenze, tra i pochi istituti specializzati per la formazione nel campo della moda, ottiene l’accreditamento ministeriale e può rilasciare diplomi equiparati ad una laurea triennale. L’annuncio su Il Sole 24Ore.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.