Le grandi mostre raccontate al cinema. Manet, Munch, Vermeer: vita, epoca e opere di tre maestri immortali. Quando la visita guidata è sul grande schermo

I grandi capolavori della storia dell’arte e gli straordinari maestri di tutti i tempi: conoscerli e goderseli al museo, ma anche, perché no, sul grande schermo. Direttamente dalle sale espositive alle sale cinematografiche, per un progetto che vede insieme PhilGrabskyFilms.comik, Nexo Digital, MYmovies.it e Radio DEEJAY e che ripropone il format, apprezzatissimo, di Leonardo Live, […]

Édouard Manet, Ritratto di Stéphane Mallarmé, 1876, olio su tela, misura 25 x 34 cm

I grandi capolavori della storia dell’arte e gli straordinari maestri di tutti i tempi: conoscerli e goderseli al museo, ma anche, perché no, sul grande schermo. Direttamente dalle sale espositive alle sale cinematografiche, per un progetto che vede insieme PhilGrabskyFilms.comik, Nexo Digital, MYmovies.it e Radio DEEJAY e che ripropone il format, apprezzatissimo, di Leonardo Live, sorta di visita guidata cinematografica a “Leonardo da Vinci: Painter at the Court of Milan”, mostra sold out organizzata alla National Gallery di Londra tra novembre 2011 e febbraio 2012.
Sono adesso Manet, Munch e Vermeer i protagonisti di tre nuove produzioni, per un’immersione audiovisiva nell’atmosfera magica di esposizioni internazionali di altissimo livello. Si parte l’11 aprile con Manet. Ritratti di vita, dedicato alla mostra della Royal Academy of Arts di Londra. Diciassette multisale del Circuito UCI proporranno alle ore 20, via satellite e in contemporanea mondiale con oltre 30 Paesi, un film che li condurrà nel cuore della mostra londinese, spalancando un universo di bellezza, di memorie, di vicende storiche e di notazioni critiche, filtrato attraverso la specificità del linguaggio cinematografico.

Sulle note di Chopin e Schumann, con la guida dello storico dell’arte Tim Marlow e dei curatori MaryAnne Stevens e Larry Nichols, il viaggio attraverso la grande mostra di Manet traccia il ritratto di un artista che aprì alla modernità, illustrando al contempo fatti ed episodi della sua biografia, insieme ai costumi e le vicende culturali dell’epoca: dalle esposizioni ufficiali al Salon dei Refusés alla passione per il Giappone, dalle innovazioni di Courbet all’attenzione diffusa per gli elementi naturali e per la vita cittadina, dalle novità tecnologiche all’avvento della fotografia, dalla poesia di Baudelaire e di Mallarmé alla prosa di Zola, dall’amicizia con Proust a quella con Monet
Il programma di Exhibition: la grande arte al cinema prosegue il 27 giugno con Munch 150, al Museo Nazionale e del Museo di Munch di Oslo, e il 10 ottobre con Vermeer e la musica: l’arte dell’amore e del piacere, presso la National Gallery.

Helga Marsala

“Exhibition: la grande arte al cinema”
ticket: 10 euro, ridotto 8 euro
www.nexodigital.it
www.facebook.com/events/531887580197432

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.