Brussels Updates: secondo anno per Poppositions, seconda location, in una storica brewery indistriale. E dopo Slick, fra le venti gallerie spunta anche lo stand FuoriCampo bis

Bella crescita quest’anno per la fiera Poppositions Brussels, rispetto all’incerta location del 2012. Lo spazio è meno centrale (a Forest, a fianco al centro d’arte contemporanea Wiels e a tante altre fondazioni e gallerie), ma più strategico. Nuova venue, la ex fabbrica Wielemans Ceuppens, che ad un certo punto del dopoguerra arrivò ad essere la […]

Bella crescita quest’anno per la fiera Poppositions Brussels, rispetto all’incerta location del 2012. Lo spazio è meno centrale (a Forest, a fianco al centro d’arte contemporanea Wiels e a tante altre fondazioni e gallerie), ma più strategico. Nuova venue, la ex fabbrica Wielemans Ceuppens, che ad un certo punto del dopoguerra arrivò ad essere la più grande fabbrica di birra d’Europa. con un allestimento destrutturato da autentica fiera indipendente.
Senza entrare nel merito dei lavori presentati dalla ventina di gallerie presenti, colpisce l’atmosfera accattivante coadiuvata anche dal bell’ingresso con riviste e sedute. Il tema della kermesse? “Le fiere d’arte sono o non sono le nuove discoteche?“. A tenere alto il vessillo tricolore anche qui FuoriCampo di Siena, che cosi debutta a Bruxelles partecipando a ben due fiere.

poppositions.com/