A Miart Liberi Tutti, con le quattro serate all’Arsenale. Un micro festival di arte e teatro targato Trussardi. Ecco le foto…

Quattro giorni di contaminazione tra arti visive, musica, teatro. Quattro serate di performance con artisti internazionali, per un programma curato dalla Fondazione Trussardi e da Miart, al Teatro Arsenale di Milano: tra i molti appuntamenti offerti dall’art-week meneghino appena trascorso, il mini festival Liberi Tutti ha calamitato gli appassionati di sperimentazioni live. Travolgenti i Geltin, […]

Liberi Tutti - Darren Bader

Quattro giorni di contaminazione tra arti visive, musica, teatro. Quattro serate di performance con artisti internazionali, per un programma curato dalla Fondazione Trussardi e da Miart, al Teatro Arsenale di Milano: tra i molti appuntamenti offerti dall’art-week meneghino appena trascorso, il mini festival Liberi Tutti ha calamitato gli appassionati di sperimentazioni live. Travolgenti i Geltin, con un’azione che puntava tutto sul coinvolgimento del pubblico, sfruttando il potere di socializzazione proprio del disegno e della pittura: una piccola comunità creativa, esplosiva, affettiva, attraversata da lampi di ironia e da spirito ludico. Energico Darren Bader, che con un triplo dj set ha rivisitato le melodie intrepide di Satie e quelle radiose di Vivaldi, tramutando partiture classiche in inedite collisioni ritmiche. Sentimentale Keren Cytter, che mette in scena il “real drama” di due attori nelle vesti di sé stessi, intenti a esplorare lo spazio enigmatico dell’amore e delle relazioni intime, nell’incontro-scontro tra universo maschile e femminile: un palco, due sedie, una scenografia spoglia e un uomo e una donna, a declinare frammenti di biografie in dialogo. Visionario, infine, Thomas Zipp, con uno stralcio di favola gotica in cui strani personaggi  in uniforme militare e maschere sul viso compiono un rito misterioso tra cibo ed esperimenti clinici. Ecco una veloce carrellata di immagini, per un mini report dei quattro show…

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.