Warhol Re Mida anche nel 2012. Ma nella classifica di Artprice salgono ancora i cinesi. L’Italia? Si salva con Canaletto, Lorenzetti, Guardi…

Con il siderale giro d’affari di 329.963.430 dollari, Andy Warhol si conferma nel 2012 al vertice della classifica annuale di vendite di arte di tutti i tempi, stilata da Artprice. Nella Top 500 gli artisti occidentali devono spartirsi le prime 25 posizioni con 10 maestri moderni asiatici: già alla seconda posizione si trova Zhang Daqian, […]

Andy Warhol

Con il siderale giro d’affari di 329.963.430 dollari, Andy Warhol si conferma nel 2012 al vertice della classifica annuale di vendite di arte di tutti i tempi, stilata da Artprice. Nella Top 500 gli artisti occidentali devono spartirsi le prime 25 posizioni con 10 maestri moderni asiatici: già alla seconda posizione si trova Zhang Daqian, capolista nel 2011, con $287.223.639, il quale supera Pablo Picasso, che sale di una posizione rispetto all’anno precedente, con un giro d’affari di $286.145.305. Base d’ingresso nella Top 25 quest’anno sono i $63 milioni di Lucio Fontana, che nel 2011 con i suoi 55 milioni era al 31mo posto.
Quest’anno Artprice ha elaborato il suo Report Annuale in collaborazione con la firma asiatica Artron, leader dei servizi informativi nel mercato dell’arte cinese, per approfondire al meglio l’evoluzione sociologica e culturale, oltre che economica, della piazza asiatica. Altra novità di quest’anno, due Top Ten separate per artisti occidentali e orientali. Nella prima, la tripletta vincente è composta da Warhol, Picasso e Richter (unico artista vivente della Top 25 assieme a Zao Wou-Ki) come l’anno precedente. Nella Top 10 asiatica troviamo la pittura tradizionale antica e la calligrafia, che hanno guadagnato il 59% del mercato globale, mentre l’arte contemporanea è completamente sparita dalle classifiche.
Italiani? Si, per fortuna ci sono Canaletto ($8.9m, 201 posizione), Pietro Lorenzetti (249), Francesco Guardi (272), Bernardo Bellotto (355), Bartolomeo Della Porta (372), Sandro Botticelli (385), che evidenziano la ribalta dell’arte antica. Il più contemporaneo rimane Cattelan, che tuttavia scende dalla posizione 234 del 2011 a 370 quest’anno; Manzoni ritorna all’83 posizione con $20 milioni dopo una discesa nel 2011 alla 256 posizione; caduta per Boetti di 124 posizioni rispetto ad un anno fa, così come per Castellani, sceso di 75 posizioni e quasi un milione di dollari di vendite, mentre Pistoletto entra in classifica al 451 posto.

Top 25 Artprice

1 Warhol Andy (1928-1987) $329.963.430
2 Zhang Daqian (1899-1983) $287.223.639
3 Picasso Pablo (1881-1973) $286.145.305
4 Qi Baishi (1864-1957) $270.195.309
5 Richter Gerhard (1932) $262.806.424
6 Xu Beihong (1895-1953) $175.786.482
7 Likeran (1907-1989) $166.791.556
8 Rothko Mark (1903-1970) $166.783.649
9 Bacon Francis (1909-1992) $153.089.002
10 Fu Baoshi (1904-1965) $152.071.133
11 Basquiat Jean-michel (1960-1988) $141.276.790
12 Mirò Joan (1893-1983) $134.875.177
13 Calder Alexander (1898-1976) $128.551.918
14 Munch Edvard (1863-1944) $120.850.295
15 Monet Claude (1840-1926) $120.624.873
16 Lu Yanshao (1909-1993) $112.070.166
17 Lichtenstein Roy (1923-1997) $111.614.299
18 Klein Yves (1928-1962) $109.833.734
19 Huang Zhou (1925-1997) $105.741.059
20 Huang Binhong (1865-1955) $83.008.711
21 Moore Henry (1898-1986) $79.696.580
22 Wu Changshuo (1844-1927) $77.103.453
23 Zao Wou-Ki (1921) $69.430.555
24 de kooning Willem (1904-1997) $65.309.906
25 Fontana Lucio (1899-1968) $63.847.513

Italiani nella Top 500

83 Manzoni Piero (1933-1963) $20.759.609
124 de Chirico Giorgio (1888-1978) $15.688.643
201 Canaletto Antonio Canal (1697-1768) $8.956.739
249 Lorenzetti Pietro (XiV) $7.055.100
253 Boetti Alighiero (1940-1994) $6.964.369
272 Guardi Francesco (1712-1793) $6.376.727
324 Modigliani Amedeo (1884-1920) $5.254.988
325 Marini Marino (1901-1980) $5.250.036
355 Bellotto Bernardo (1721-1780) $4.702.072
370 Cattelan Maurizio (1960) $4.384.700
372 Della Porta Bartolomeo (1472-1517) $4.300.000
385 Botticelli Sandro (c.1445-1510) $4.001.749
389 Castellani Enrico (1930) $3.981.140
450 Pomodoro Arnaldo (1926) $3.368.995
451 Pistoletto Michelangelo (1933) $3.365.074

– Martina Gambillara

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.