New York Updates: sempre più Independent. Misura giusta, atmosfera smooth, ecco il fotoreport dalla fiera allestita nell’ex Dia-building

Indipendente dalle altre fiere, indipendente dallo stereotipo dello stand rettangolare, indipendente dal mainstream. Questa è The Independent, la fiera che da nove anni spicca sulla scena newyorkese per selezione delle gallerie, allestimenti e mood che apparentemente mette in secondo piano l’aspetto economico. Tra i 50 espositori, una serie di spazi not profit come Printed Matter, […]

Indipendente dalle altre fiere, indipendente dallo stereotipo dello stand rettangolare, indipendente dal mainstream. Questa è The Independent, la fiera che da nove anni spicca sulla scena newyorkese per selezione delle gallerie, allestimenti e mood che apparentemente mette in secondo piano l’aspetto economico. Tra i 50 espositori, una serie di spazi not profit come Printed Matter, White Columns, il Glasgow International Festival of Art e Westreich & Wagner Pubblications, che rendono l’esposizione una vera e propria occasione per lo scambio e incontro internazionale.
Misura giusta, atmosfera molto smooth, la gente è in giro non solo per gli affari ma anche per divertirsi. Luce, trasparenza e leggerezza caratterizzano i piani dell’ex Dia-building, così come si fa notare anche un’appagante leggerezza nelle opere, che sono interessanti ma non appesantiscono troppo la mente, che vuole rimanere libera per lo small talk e le pubblic relations…