Lo Strillone: La Stampa in laguna per la restituzione della pala di Paolo Veneziano trafugata dai nazisti. E poi “Arte e Finanza” nell’ultimo saggio di Emanuele, bigini digitali prodotti dalla Rai, il Cubismo in mostra a Roma…

Open studio alla Bevilacqua La Masa nelle brevi de L’Unità; trafugata durante la guerra torna in laguna: La Stampa nella chiesa di San Pantalon per la restituzione della pala smarrita di Paolo Veneziano. Il peso dei beni culturali nella crescita del paese nel saggio del presidente della Fondazione Roma Emmanuele Emanuele: ampio risalto su Il […]

Quotidiani
Quotidiani

Open studio alla Bevilacqua La Masa nelle brevi de L’Unità; trafugata durante la guerra torna in laguna: La Stampa nella chiesa di San Pantalon per la restituzione della pala smarrita di Paolo Veneziano.

Il peso dei beni culturali nella crescita del paese nel saggio del presidente della Fondazione Roma Emmanuele Emanuele: ampio risalto su Il Sole 24Ore per il suo Arte e Finanza, uscito con le Edizioni Scientifiche Italiane. C’era una volta la mitica collana Bignami per lo studente che andava di fretta, RaiNet butta sul mercato la sua versione digitale: La Repubblica racconta BigNomi, app con lezioncine di cultura generale registrate dai vari Fiorello, Max Pezzali, Paola Cortellesi e Malika Ayane.

Avvenire a Roma per Tiziano alle Scuderie e il Cubismo al Vittoriano; ma pure a Modena alla scoperta di Nam June Paik. Quotidiano Nazionale riscopre con le temporanee del Poldi Pezzoli la collezione di grafiche della famiglia Lampugnani; una segnalazione su Libero per Robert Doisneau allo Spazio Oberdan.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.