Il cinema coreano sbarca in Italia. Ad aprire il Korea Film Fest c’è Masquerade, film in costume di Choo Chang-Min, campione di incassi in patria

È il lungometraggio Masquerade, prodotto in Corea nel 2011, ad aver inaugurato oggi l’11esima edizione del Florence Korea Film Fest, appuntamento fiorentino in programma fino al prossimo 24 marzo, al Cinema Odeon. Ben 50 film e 4 registi ospiti, tra cui proprio Choo Chang-Min. A ricevere il premio sarà Jeon Do-Yeon, una tra le attrici più famose […]

Masquerade

È il lungometraggio Masquerade, prodotto in Corea nel 2011, ad aver inaugurato oggi l’11esima edizione del Florence Korea Film Fest, appuntamento fiorentino in programma fino al prossimo 24 marzo, al Cinema Odeon. Ben 50 film e 4 registi ospiti, tra cui proprio Choo Chang-Min. A ricevere il premio sarà Jeon Do-Yeon, una tra le attrici più famose in Corea del Sud. Masquerade è stato il film più visto nel 2012 in patria e il terzo di tutti tempi, con oltre 12 milioni di biglietti staccati solo in 14 settimane: niente male per un prodotto costato 9 milioni di dollari. Il film di Choo Chang-Min, interpretato da Lee Byung-Hun, Han Hyo-Joo, Ryoo Seung-Ryong, è ambientato durante la dinastia Choseon.

Masquerade
Masquerade

Probabilmente ispirata dal Principe e il Povero di Mark Twain, ma anche da altre storie analoghe, la pellicola racconta la storia del Re Gwanghae che, tormentato dal sospetto di un possibile avvelenamento, ordina al suo fidato consigliere di trovare un sosia che possa sostituirlo sul trono. La scelta ricade su un buffone di corte molto somigliante al re, capace di imitarlo nei gesti e nella voce. L’uomo accetta di fare da controfigura, ma con il passare del tempo la sua personalità prende il sopravvento, al punto che a corte cominciano i dubbi, mentre i nemici di Gwanghae tramano contro di lui.
In conferenza stampa il regista si è soffermato sul grande momento che il cinema del suo paese sta vivendo, apparendo decisamente critico rispetto al lavoro dei registi coreani che hanno preferito spostarsi ad Hollywood. Choo Chang-Ming ha inoltre ricordato L’Ultimo Imperatore di Bernardo Bertolucci come uno dei suoi film italiani preferiti, confidando infine su una possibile distribuzione europea di Masquerade. Il regista, nato in Corea del Sud nel 1966, nel 2012 aveva vinto la decima edizione del Florence Korea Film Fest con Late Blossom.

– Marco Annunziata

www.koreafilmfest.com

CONDIVIDI
Marco Annunziata
Marco Annunziata, nato e cresciuto a Firenze, vive e lavora tra Italia, California e Cina. E' laureato in Architettura con una specializzazione in comunicazione visiva. Le sue foto e i suoi articoli su arte, moda e lifestyle sono stati pubblicati da Vogue Italia, Time Out Beijing, Posi+tive Magazine, Rolling Stone Indonesia, Dossier Journal, GQ, Elitism, YHBHS, e altri.