Art Digest: il MOCA scappa a Washington. Tempi di spending review, mr. Miquel Barceló. Non serve per il barbecue, ma è un gran bel braciere

Finire comprati dal LACMA sarebbe uno smacco troppo grosso. Piuttosto il MOCA di Los Angeles bussa alle porte della National Gallery in cerca di partnership. Ma da Washington rispondono con belle parole, e poco altro… (nytimes.com) Si chiama Tribunal de Cuentas, equivale alla nostra Corte dei Conti. Ma adesso in Spagna è alle prese con l’arte: con […]

La National Gallery di Washington

Finire comprati dal LACMA sarebbe uno smacco troppo grosso. Piuttosto il MOCA di Los Angeles bussa alle porte della National Gallery in cerca di partnership. Ma da Washington rispondono con belle parole, e poco altro… (nytimes.com)

Si chiama Tribunal de Cuentas, equivale alla nostra Corte dei Conti. Ma adesso in Spagna è alle prese con l’arte: con la famosa cupola di Miquel Barceló alle Nazioni Unite, a Ginevra, i cui costi sono lievitati di 6 milioni di euro… (elmundo.es)

La più bella opera d’arte inglese per il 2012? È l’Olympic Cauldron di Thomas Heatherwick, almeno così hanno deciso i giurati del South Bank Art Award: ma i mal di pancia non mancano… (guardian.co.uk)

L’anno scorso toccò al valenciano Manolo Valdés, nel 2011 al catalano Antoni Tapies. Quest’anno è Antonio López il pittore scelto dalle poste spagnole per una serie di 4 francobolli dedicati all’arte contemporanea… (abc.es)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.