Alla faccia della crisi. Il gallerista Giacomo Guidi prepara lo sbarco a Milano. Dopo l’estate, 200 mq in zona Porta Venezia

Pronta ad aprire il prossimo settembre-ottobre, magari durante lo Start che mette insieme tutti gli opening stagionali delle gallerie milanesi o magari in solitaria, la nuova testa di ponte lombarda della galleria romana di Giacomo Guidi. Dopo essersi barcamenato tra tre serrati traslochi (prima nei vicoli dietro Piazza Navona, poi sul Gianicolo e definitivamente in […]

Giacomo Guidi con Pio Monti

Pronta ad aprire il prossimo settembre-ottobre, magari durante lo Start che mette insieme tutti gli opening stagionali delle gallerie milanesi o magari in solitaria, la nuova testa di ponte lombarda della galleria romana di Giacomo Guidi.
Dopo essersi barcamenato tra tre serrati traslochi (prima nei vicoli dietro Piazza Navona, poi sul Gianicolo e definitivamente in un suggestivissimo spazio di cui abbiamo parlato lungamente qualche mese fa su Corso Vittorio), Guidi considera stabilizzata la situazione romana e profitta del momento di crisi per dare la zampata sulla sfidante piazza di Milano. Forte di un momento di buona affermazione della sua scuderia suggellato dalla chiamata al Padiglione Italia – tra l’altro nella stessa stanza – di Marco Tirelli e di Giulio Paolini, entrambi oltretutto protagonisti in queste settimane con grandi mostre nella capitale.
Secondo ciò che risulta ad Artribune lo spazio dovrebbe essere in zona Porta Venezia-Dateo, per chi conosce la geopolitica delle gallerie meneghine non distante, giusto per fare un nome, dalla galleria di Claudio Guenzani. Si dovrebbe trattare di circa 200 mq sviluppati su due piani che non necessiterebbero di grandi interventi in quanto, in passato, già ospitanti uno spazio espositivo.
Guidi, dopo un tentativo assieme ad un socio finanziatore interrottosi qualche mese fa, sbarcherà a Milano da unico socio dell’iniziativa. Non mancherà tuttavia un partner non finanziario o societario bensì “di contenuti”. Un direttore di galleria già conosciuto, apprezzato e presente sulla scena milanese. Ma per scoprire indirizzi, nomi e soprattutto identità della prima mostra occorrerà che le indiscrezioni vengano confermate, nelle prossime settimane.

www.giacomoguidi.it

  • Alberto Livi

    Alla faccia dell’etica… non fatevi dare solo le risposte, fatevi le Domande

  • Scriptum Srl

    Certo che il Guidi si può permettere di pagare l’affitto di una galleria a Porta Venezia di 200 metri quadri. Il metodo è semplice: basta NON PAGARE i collaboratori.

    • loris broggio

      E già, si dice che sia proprio così!

    • luca razzi

      e non sono solo i callaboratori a non essere pagati!

  • luca razzi

    solo in Italia certi personaggi… ocio