Sulle orme di Massimiliano d’Austria. Un gruppo di artisti triestini vola fino a Oaxaca per uno scambio culturale Italia – Messico: ecco immagini e video della mostra

Il 10 aprile 1864 Massimiliano d’Austria veniva proclamato imperatore del Messico (esperienza tragica, che portò a forti contestazioni sfociate nella sua fucilazione nel 1867). Forse il membro della Casa d’Asburgo avrebbe fatto bene a prolungare i due anni di “isolamento” che si era concesso qualche anno prima, quando soggiornò prevalentemente a Trieste, dove fece costruire […]

Il 10 aprile 1864 Massimiliano d’Austria veniva proclamato imperatore del Messico (esperienza tragica, che portò a forti contestazioni sfociate nella sua fucilazione nel 1867). Forse il membro della Casa d’Asburgo avrebbe fatto bene a prolungare i due anni di “isolamento” che si era concesso qualche anno prima, quando soggiornò prevalentemente a Trieste, dove fece costruire il Castello di Miramare.

Perché ricordare queste vicende storiche? Perché ora qualcuno ha deciso di ripercorrerle nel nome dell’arte: si tratta del Gruppo78, associazione di artisti triestini che fino al 30 marzo sono protagonisti del progetto Ponte Internazionale d’Arte Contemporanea Italia – Messico. Una mostra allestita nell’Espacio Escultorico La Telarana e La Calera, a Oaxaca, che sarà ricambiata tra il 2013 e il 2014 da artisti messicani presenti nelle ex Scuderie del Castello di Miramare. Noi intanto ci siamo incuriositi: e vi proponiamo un po’ di immagini ed un video…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Renato Leban

    Sto scrivendo una storia su Carlotta Coburgo e Massimiliano D’Asburgo è una storia di fantsia basata sulla realtà dei fatti accaduti ed un pizzico di fantasia Ho una estesa conoscenza degli Asburgo anche perchè nelle loro disgrazie hanno sempre mantenuto uno stile ed una sobrietà che è raro vederlo ai giorni d’oggi. Ultimamente mi sono dilettato a leggere La vita di Rodolfo ed il mistero di Mayerling dello scrittore Francese Jean de Cars e dopo di che io mi sono divertito di fare un ritratto di Rodolfo poichè è chiaro che è stato una vittima di una conseguenza di azioni e di metodi privi di lungi miranza.Ho Disegnato Anche Franz Joseph e L’Imperatrice Sissi in due diversi Ritratti.ed ora sto studiando di fare un ritratto di Massimiliano e cercando una foto sua per caso sono arrivato a questo sito.
    Quindi auguri per la mostra e per tutto ciò che farete per seguire le orme di un uomo che amava Trieste e che ha Trieste ha lasciato il più bel regalo che abbiamo il castello di Miramare. .