Storie dal Mediterraneo. Una mostra e un concorso, per celebrare i 100 anni di BNL. Francesco Bonami ed Emanuela Mazzonis alla guida del progetto, dedicato ai dialogo tra i popoli

Era il 1913 quando, con regio decreto, vedeva la luce l’Istituto Nazionale di Credito per la Cooperazione. Cento anni dopo, quella che tutti conosciamo come Banca Nazionale del Lavoro, celebra l’importante anniversario: un secolo di vita, sotto il simbolo BNL. Del programma per le celebrazioni fa parte anche la mostra, con annesso concorso fotografico, dal […]

Marie Bovo, Cour intérieure, 2009, stampa ilfochrome montata su alluminio, 152 x 120 cm - dettaglio © Marie Bovo, Courtesy the artist and kamel mennour, Paris

Era il 1913 quando, con regio decreto, vedeva la luce l’Istituto Nazionale di Credito per la Cooperazione. Cento anni dopo, quella che tutti conosciamo come Banca Nazionale del Lavoro, celebra l’importante anniversario: un secolo di vita, sotto il simbolo BNL.
Del programma per le celebrazioni fa parte anche la mostra, con annesso concorso fotografico, dal titolo “The Sea is my Land, Artists from the Mediterranean”: un contest rivolto ad artisti tra i 18 e i 40 anni d’età, nati o attivi in uno dei 22 paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. A scegliere il vincitore saranno i dipendenti di BNL, chiamati ad esporre il proprio voto, tra i dieci finalisti individuati dai curatori, Francesco Bonami ed Emanuela Mazzonis. Ammessi sono solo video e fotografie, ispirati al tema del progetto: scontri, dialoghi, frizioni, innesti, collisioni tra popoli diversi, accomunati da un’appartenenza a questa straordinaria area geografica e culturale: 46.000 km di costa che congiungono dodici mari e tre continenti – Europa, Asia, Africa – tra Oriente e Occidente. Un intreccio di lingue, identità, usi, costumi, status politici, che hanno condotto a uno straordinario processo di contaminazione ma anche, spesso, a durissimi conflitti. Un Mediterraneo in continua metamorfosi, indagato dallo sguardo degli artisti, per restituirne la natura di territorio dialogico e dinamico per eccellenza. Dead line del concorso fissata al 10 marzo 2013.

– Helga Marsala

www.theseaismyland.bnl.it

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.