Madrid Updates: si comincia da Arco. Giornata di preview, atmosfera frizzante, ecco la prima fotogallery random dai corridoi della “feria”

Una prima scorrazzata per “appropriarsi” degli spazi, l’occhio catturato da qualche singola opera molto forte o molto “furba”, uno sguardo alla caffetteria, un saluto ai galleristi conosciuti. La prima giornata di una fiera d’arte non ha mai i crismi della sistematicità: si vede tanto, e non si è visto niente. Accade anche per ArcoMadrid, che […]

Una prima scorrazzata per “appropriarsi” degli spazi, l’occhio catturato da qualche singola opera molto forte o molto “furba”, uno sguardo alla caffetteria, un saluto ai galleristi conosciuti. La prima giornata di una fiera d’arte non ha mai i crismi della sistematicità: si vede tanto, e non si è visto niente. Accade anche per ArcoMadrid, che inaugura oggi la sua edizione numero 32. La folla è copiosa, gli espositori hanno orecchie solo per i potenziali clienti, anche fare foto è impresa non sempre agevole. Noi ci abbiamo provato: da domani arrivano “updates” finalizzati, per ora una gallery “atmosferica”…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.