Il design e la città, la città e il design: punto d’incontro tra creatività e società. A Torino duecento studenti per il workshop IAAD & THE CITY

La multiculturalità, la cura dell’ambiente, la mobilità e la riconversione delle ex aree industriali sono i principali fattori che stanno forzando il cambiamento delle nostre città. La comunità sente sempre di più il bisogno di nuove idee che trasformino queste realtà in un’opportunità di miglioramento della qualità della vita. Una collaborazione tra design e società […]

La multiculturalità, la cura dell’ambiente, la mobilità e la riconversione delle ex aree industriali sono i principali fattori che stanno forzando il cambiamento delle nostre città. La comunità sente sempre di più il bisogno di nuove idee che trasformino queste realtà in un’opportunità di miglioramento della qualità della vita. Una collaborazione tra design e società è perciò necessaria, mai come ora la creatività può essere d’aiuto per lo sviluppo di un’innovativa idea di città e, mai come in questa occasione, la società può investire nel design. IAAD, Istituto d’Arte Applicata e Design di Torino, che dal 1978 riunisce esperti, creativi, giornalisti, aziende e istituzioni intorno ai temi del design, come primo passo verso questo sodalizio ha dedicato la quarta edizione del proprio workshop accademico al tema IAAD & THE CITY – il rapporto tra una scuola di design e la sua città. Con questa iniziativa, uno dei principali poli europei del design – grazie anche alla partnership siglata lo scorso anno con Ecole de Condé, l’istituto parigino leader in Francia tra gli istituti privati legati all’insegnamento del design e delle arti applicate – si è messo al servizio della comunità.
Per una settimana circa 200 studenti, con il supporto di docenti, di esponenti del mondo del design e di aziende pubbliche e private, proporranno dei progetti per i nuovi scenari dello sviluppo cittadino. Venerdì 15 febbraio – dalle 14.30 alle 18.30 -, presso il Centro Congressi della Regione Piemonte – C.so Stati Uniti 23, Torino – si terrà la presentazione pubblica dei risultati, a cui parteciperanno autorità tra cui il vice Sindaco di Torino Tom Dealessandri, l’assessore alla Viabilità e ai Trasporti Claudio Lubatti, l’assessore all’Ambiente della Regione Piemonte Roberto Ravello, l’assessore all’Ambiente della Provincia di Torino Roberto Ronco e Gianluca Gennaro, funzionario della Camera di Commercio di Torino. Un’occasione per tutti di trattare temi molto sentiti dalla cittadinanza e di valutare nuove strade di sviluppo sostenibile.

– Matteo Mancinelli

CONDIVIDI
Matteo Mancinelli
Matteo Mancinelli, classe 1985, è una persona precisa e un po’ curiosa: quando qualcosa lo interessa, cerca di capire come questa sia stata concepita e realizzata, in quale modo trasmetta il proprio carattere e la propria bellezza; altre volte invece cerca di mettere a posto e risolvere ciò che non gli va a genio. È attratto dai particolari, belli o brutti che siano. Non poteva non studiare design. Si iscrive al Politecnico di Milano, laureandosi in Design del Prodotto; prosegue poi gli studi, con la specializzazione in Design&Engineering. Ora vuole fare della sua passione il suo lavoro.