Idea Finesettimana. Due mostre a Milano, celebrando la fotografia. Da Guenzani c’è Luisa Lambri, che esplora Turrel e Fontana. E da Sozzani l’eclettismo geniale di Alfa Castaldi

Seconda puntata della nostra nuova rubrica settimanale, dedicata al pubblico dell’arte che, durate il weekend, non buca un’inaugurazione. Stavolta siamo a Milano. Ad animare il fine settimana dell’arte meneghino ci pensano, sabato 16 febbraio, due gallerie storiche, per una full immersion nel mondo della fotografia: Studio Guenzani, riferimento per alcuni tra i più importanti nomi […]

Alfa Castaldi - Parfum Karl Lagerfeld - Milan, 1983

Seconda puntata della nostra nuova rubrica settimanale, dedicata al pubblico dell’arte che, durate il weekend, non buca un’inaugurazione. Stavolta siamo a Milano. Ad animare il fine settimana dell’arte meneghino ci pensano, sabato 16 febbraio, due gallerie storiche, per una full immersion nel mondo della fotografia: Studio Guenzani, riferimento per alcuni tra i più importanti nomi dell’arte italiana ed internazionale, e poi lo spazio di Franca Sozzani, tempio dell’immagine fashion. Da Guenzani torna, per la quinta volta, Luisa Lambri, con una personale che raccoglie una nuova serie di opere. Poetessa della luce e ispirata esploratrice di spazi architettonici, Lambri aveva già esaminato il lavoro di architetti come Rudolph Schindler, Richard Neutra, Frank Lloyd Wright e John Lautner, mettendo in relazione i loro edifici con il paesaggio californiano. Adesso, indagando il Sud della Caifornia, eccola fotografare opere di artisti legati al  movimento Light and Space, da James Turrell a Robert Irwin, da Larry Bell a Peter Alexander, insieme a quelle di Donald Judd, Dan Flavin, Lucio Fontana. Immagini con cui investigare altre immagini, portando sulla superficie viva della pellicola tutti quei sottili passaggi, dettagli, trasparenze, riflessi, vuoti, incastri di forme e di colori, che, filtrati da uno sguardo altro, accedono a una nuova dimensione iconica e concettuale.

Alfa Castaldi - Parfum Karl Lagerfeld - Milan, 1983
Alfa Castaldi – Parfum Karl Lagerfeld – Milan, 1983

Da Sozzani appuntamento-chicca con un personaggio eclettico e geniale quale fu Alfa Castaldi. Una retrospettiva che regala anche una rosa di nudi inediti, oltre a una sezione personale di scatti dedicati alla moglie, Anna Piaggi, nota giornalista. Colei che alla moda lo iniziò e lo fece appassionare. Tra i protagonisti della scena culturale e intellettuale cittadina negli anni ’50 e ‘60, frequentatore del mitico  Bar Giamaica di via Brera, Alfa Castaldi si dedicò al reportage, in Italia, a Parigi, a Londra e in Algeria, ma anche agli still life, i ritratti, le sperimentazioni pure e il fashion, naturalmente.
Due belle occasioni, unite dal fil rouge del medium fotografico, in un momento in cui l’Italia tutta piange un maestro appena scomparso: Gabriele Basilico, che ha portato in alto la bandiera della fotografia contemporanea italiana nel mondo, era tra l’altro uno degli artisti rappresentati dalla galleria di Claudio Guenzani.

– Helga Marsala

www.studioguenzani.it
www.galleriacarlasozzani.org

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.