Corpi in festa da Just Cavalli. A Milano disco party, videoarte e body painting per festeggiare il successo della discussissima mostra Body Wolrds: qui ci sono foto e video

È una delle mostre più discusse – ma anche delle più celebri e visitate – al mondo, e ha viaggiato fra America, Europa e Asia. Per festeggiare il successo di Body worlds – Il vero mondo del corpo umano, a Milano è stata scelta una location sorprendente: Just Cavalli Hollywood, entro i confini di Parco […]

È una delle mostre più discusse – ma anche delle più celebri e visitate – al mondo, e ha viaggiato fra America, Europa e Asia. Per festeggiare il successo di Body worlds – Il vero mondo del corpo umano, a Milano è stata scelta una location sorprendente: Just Cavalli Hollywood, entro i confini di Parco Sempione. La serata? Il 18 febbraio, proprio quella del giorno di chiusura della mostra, terza e ultima tappa italiana. Alla base della Torre Branca, tra drink e luci colorate, un artista opera sul corpo di una modella con pennelli e colori, ricreando sulla pelle esattamente ciò che la pelle nasconde: fasci di muscoli, carne magra e grassa, tendini.
Più difficile destare interesse per i video che scorrono nel monitor, non lontano dal bancone, realizzati dagli studenti IED in occasione dell’Artists Night di Body worlds (30 gennaio 2013). Una selezione dei lavori dello stesso evento, disegni e dipinti, è sulle pareti vitree del locale, una produzione che forse avrebbe meritato una collocazione diversa.

Ad ogni modo il clima è esattamente quello di un disco party, anche Fabio Di Gioia, curatore della mostra in Italia, attende insieme al resto dei presenti lo spumante per brindare all’evento nella sua fase conclusiva. Un momento per rilassare i muscoli e il cervello, per restare in tema, e come per la mostra di Gunther von Hagens, la presenza dell’arte è opinabile: vi lasciamo a foto e video – by Manu Buttiglione – della serata…

– Lucia Grassiccia

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.