Cercasi startupper. Unipolis: quando la cultura crea abilità. Un bando tutto privato destina 200mila euro alle nuove cooperative creative. Sfide imprenditoriali per under 35

“Culturability”, efficace neologismo che veicola all’istante l’idea di base: creare abilità, opportunità, progettualità, a partire della cultura. Un modo per lanciare iniziative creative, ma in chiave occupazionale. Ovvero: lavoro, economia, sviluppo. E con un sottotitolo che recita “fare insieme in cooperativa”, Culturability si propone per l’appunto di promuovere  l’occupazione giovanile e l’innovazione attraverso progetti sostenibili, […]

Culturability

Culturability”, efficace neologismo che veicola all’istante l’idea di base: creare abilità, opportunità, progettualità, a partire della cultura. Un modo per lanciare iniziative creative, ma in chiave occupazionale. Ovvero: lavoro, economia, sviluppo. E con un sottotitolo che recita “fare insieme in cooperativa”, Culturability si propone per l’appunto di promuovere  l’occupazione giovanile e l’innovazione attraverso progetti sostenibili, favorendo una serie di start up culturali. Il budget – 200mila euro – arriva dalla Fondazione Unipolis, mentre a organizzare il percorso di accompagnamento e di supporto ci pensa una rete di  partner qualificati: da Unipol Banca a Unipol Assicurazioni, da Legacoop a  Generazioni, da SeniorCoop e Coopfond alla Fondazione <ahref, con la sua piattaforma web Timu.

Tutto comincia con un bando, naturalmente. Che accoglie progetti imprenditoriali presentati da giovani tra i 18 e i 35 anni, intenzionati a misurarsi con l’esperienza di gestione di una nuova cooperativa: vincolante è infatti la scelta di fare squadra, di unirsi in un piccolo team – composto da almeno 3 persone – facendo leva sulle competenze differenti di ognuno e sulla forza che hanno le relazioni solidali e orizzontali.
Dinamiche e tempistiche? Dal 21 febbraio al 30 aprile si raccolgono le adesioni dei partecipanti, mentre dal 30 maggio inizia il percorso di valutazione dei progetti, suddiviso in più tappe; poi, dopo una serie di incontri finalizzati a predisporre il business plan della nuova impresa, la parola passerà a una Commissione di esperti, chiamata a incoronare le idee migliori. Le nuove cooperative nasceranno infine entro l’inizio del 2014.

– Helga Marsala

Info e bando: www.culturability.org

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.