C’è anche il record per Giuseppe Penone. Bene l’asta di Sotheby’s che apre a Londra la contemporary week: scintille sui soliti Bacon e Basquiat

Parte bene la contemporary week delle aste londinesi, con Sotheby’s che realizza il suo secondo totale più alto per una Evening Sale di febbraio, raggiungendo 74 milioni di sterline contro una stima pre-asta di £61-84 milioni per 54 lotti. Soltanto 10 gli invenduti, per percentuali di vendita dell’81% per lotto e 95% per valore. Carrellata […]

Pelle di Foglie, l’opera record di Giuseppe Penone

Parte bene la contemporary week delle aste londinesi, con Sotheby’s che realizza il suo secondo totale più alto per una Evening Sale di febbraio, raggiungendo 74 milioni di sterline contro una stima pre-asta di £61-84 milioni per 54 lotti. Soltanto 10 gli invenduti, per percentuali di vendita dell’81% per lotto e 95% per valore. Carrellata iniziale di Calder, che raggiunge ottimi risultati, ben al di sopra delle stime massime: con un Untitled del 1954 che da una stima di £150-200mila arriva a £892mila. È poi la volta dell’arte italiana, con Burri, Fontana e Manzoni che schiacciano letteralmente le stime con opere di gran qualità. Un Bianco Cretto del 1975 raggiunge £825,250, mentre un quattro tagli rosso di Fontana £1,4 milioni. Supera a filo la stima minima Wolke (Cloud) di Gerhard Richter, battuto a £7.6 milioni, come anche Abstraktes Bild del 1992, stimato £7.5-9.5 milioni e battuto a £7,250mila, per poi raggiungere £8 milioni grazie al Buyer’s Premium.
Top lot della serata il trittico di Francis Bacon, Three Studies for a Self-Portrait, che a rilento raggiunge £13,7 milioni a suon di rilanci al telefono. Alla fine l’opera è acquistata da un colezionista tedesco, Jürgen Hall, che metterà a disposizione il capolavoro per un prestito ad un’istituzione museale. Ma è ancor di più Study for a self-portrait ad animare la contesa in sala, battuto a £4,5 milioni da una stima massima di £2,5m.
Record per i più giovani Adrian Ghenie (1977) e Hurvin Anderson (1965), come anche per Giuseppe Penone con Pelle di Foglie, battuto a £289mila. Entrambe le opere di Basquiat sono aggiudicate a Jose Mugrabi: Untitled (Pech/Oreja) a £6.8 milioni e Five Fish Species a £4.9 milioni. Tra gli unsold, Lucian Freud, Drawing for a naked figure, Eduardo Chillida, una Mappa di Boetti, un Teatrino di Fontana, Neo Rauch e quattro piccoli Richter. Durante la serata, 14 lotti superano il milione di sterline, 20 il milione di dollari, e di questi 6 sono venduti oltre i sette milioni di dollari. Appuntamento ora con i risultati della Evening sale di Christie’s.

– Martina Gambillara

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.