Art Digest: Ai Weiwei racconta Ai Weiwei. Il naso da clown di Damien Hirst. Direttrice grassa e pelosa: il museo licenzia

E adesso parlo io. È forse l’artista più presente sui media di tutto il mondo: ma Ai Weiwei sceglie il New York Times per dare, con una lunga intervista, la sua versione su tante cose che lo riguardano… (nytimes.com) Le mie opere? Roba da clown. Letteralmente: per sostenere Comic Relief, Damien Hirst “customizza” un’edizione limitata […]

For the Love of God customizzato da Damien Hirst

E adesso parlo io. È forse l’artista più presente sui media di tutto il mondo: ma Ai Weiwei sceglie il New York Times per dare, con una lunga intervista, la sua versione su tante cose che lo riguardano… (nytimes.com)

Le mie opere? Roba da clown. Letteralmente: per sostenere Comic Relief, Damien Hirst “customizza” un’edizione limitata di 50 litografie di For the Love of God, dotando il teschio di un naso rosso da pagliaccio… (abc.es)

È l’anno del centenario per la mitica mostra dell’Armory Show, del 1913. Negli USA non si contano le iniziative per celebrare la ricorrenza: gli Archives of American Art dello Smithsonian mette tutto in un website… (huffingtonpost.com)

Lei deve dimagrire, e si depili un po’ le sopracciglia”. Parole dette da un dirigente del Museo del Barrio, a New York, alla ormai ex direttrice Margarita Aguilar. E lei denuncia il museo per discriminazione… (eluniversal.com.mx)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.