Addio a Beppe Devalle. Morto a Milano a settantatre anni l’artista torinese solitario e giramondo, “ingegnere” del collage fotografico

Dopo aver studiato scenografia all’Accademia Albertina di Torino, aveva iniziato la sua carriera di artista dapprima con i pastelli a cera, che lo portano fino alla Biennale di Tokyo, poi con gli acrilici, esposti con Michelangelo Pistoletto alla Galleria Galatea di Torino. Una carriera costellata di successi alternati a momenti di ripiegamento, quella di Beppe Devalle(Torino, 1940 […]

Beppe Devalle - Picasso

Dopo aver studiato scenografia all’Accademia Albertina di Torino, aveva iniziato la sua carriera di artista dapprima con i pastelli a cera, che lo portano fino alla Biennale di Tokyo, poi con gli acrilici, esposti con Michelangelo Pistoletto alla Galleria Galatea di Torino. Una carriera costellata di successi alternati a momenti di ripiegamento, quella di Beppe Devalle(Torino, 1940 – Milano, 2013), morto ieri, 4 febbraio – anche se la notizia è stata data oggi – dopo aver combattuto per più di dieci anni contro una malattia che non lo ha risparmiato.
Sotto l’ala di Ponente e Barilli, con i suoi collages era arrivato anche alla Biennale di Venezia. Dal 1976 venne incaricato dell’insegnamento di Pittura all’Accademia di Brera; dopo la collaborazione come disegnatore al Corriere della Sera, e un volontario esilio dalla scena pubblica, era tornato al disegno, iniziando a riutilizzare i suoi collages come base per grandi dipinti su tela. Purtroppo, dopo essersi trasferito a New York per provare l’avventura americana, la malattia lo aveva costretto a tornare in Italia, dove era riuscito ad esporre i nuovi lavori in due grandi mostre al Serrone di Villa Reale a Monza ed al Museo Diocesano di Milano.
Tanto della sua opera è da riconsiderare: Artribune lo farà presto con un ampio articolo, c’è da sperare che la stessa critica che era entusiasta della recente mostra dei vecchi collages al Museo del 900 di Milano si assuma questa responsabilità.

– Giulio Dalvit

CONDIVIDI
Giulio Dalvit
Nato nel 1991 a Milano, ha studiato Lettere e si è laureato in Storia dell’arte moderna alla Statale di Milano. Ha collaborato anche con alcuni artisti alla realizzazione di mostre milanesi tra Palazzo Reale, il Museo del 900 e Palazzo Ducale a Genova. Ha scritto per Flash Art e, ora, Artribune. Sempre in sospeso tra l’antico e il contemporaneo, studia al Courtauld Institute a Londra, dove attualmente vive.
  • …CIAO GRANDE BEPPE…

  • francesca groppelli

    ciao, grande artista, ma anche grande insegnante!!!

    • Jolanda Devalle

      Ciao Francesca,

      Apre il 18 Ottobre un grande mostra su Beppe Devalle al Mart Museo di Rovereto, verranno esposti lavori dal 1962 al 2013, spero di poterti incontrare lì! Jolanda Devalle

      • Francesca Groppelli

        vedo ora la notizia della mostra, fino a quando è aperta la mostra? ora vivo all’isola d’Elba, spero di riuscire… grazie!!!

  • Paolo Maggis

    Caro Beppe oltre ad essere un grande artista sei stato un grande professore… portiamo tutti nel cuore le tue magnifiche lezioni. Nell’ultima che ricordo ci spronavi ad essere puri, sempre noi stessi e asseguire la nostra strada e che fosse “veramente” nostra.
    Grazie

    • Jolanda Devalle

      Caro Paolo,

      Ti estendo l’invito a commemorarlo il 18 Ottobre al Mart Museo di Rovereto per una restrospettiva sul lavoro e l’insegnamento di tutta la sua vita. Lo diceva anche a me e sto ancora cercando quella strada, un abbraccio e un ringraziamento per il tuo messaggio, Jolanda Devalle

  • Giovanna

    Un grande *.Uomo intimamente elegante in una società alla deriva* Professore severo perchè grande conoscitore della realtà, che ci faceva osservare!!!* Coltissimo e profondo* Quando organizzava delle visite in aula ,di personaggi importanti per il mondo dell’arte, mi dava il compito di riceverli! Non era una persona vile e falsa. Era diretto e in fondo una persona buona e triste per lo sfacelo del mondo* Gli ho sempre voluto bene * Lo ricorderò sempre con molto affetto*
    Che la sua anima sia in un mondo dorato , pieno di azzurri ruscelli, di bianche colombe luminose come diamanti* Grazie molte*

    • Jolanda Devalle

      Cara Giovanna,

      Puoi ritrovare il tuo professore coltissimo e profondo dal 18 Ottobre al Mart Museo di Rovereto, sono in mostra le opere di tutta la sua vita. Ti ringrazio per il commento e ti abbraccio, Jolanda Devalle

  • Cristina Pisani

    Addolorata ho letto della notizia della
    morte del Prof. Beppe Devalle.
    E’stato il mio insegnante di Pittura, a Brera. Devo a lui quello che sono diventata oggi: una professionista delle Arti Visive e del Visual Merchandising, curiosa e appassionata, esigente e attenta al dato visivo. Peccato, avrebbe potuto fornire ancora il suo importante contributo. Con stima, affetto e riconoscenza. Cristina

    • Jolanda Devalle

      Ciao Cristina,

      Si inaugura il 18 Ottobre una meravigliosa retrospettiva di Beppe al MART di Rovereto, saranno in mostra opere dal 1962 al 2013. Sarebbe fantastico se venissi anche tu! Jolanda Devalle