Lo Strillone: che fine hanno fatto le grandi mostre? Se lo chiede L’Unità, che valuta al ribasso i programmi 2013 di Mart e Maxxi. E poi il revival del libro, l’area archeologica di Sibari in pericolo, Otzi in mostra a Brescia…

C’è la crisi? Tutti in trincea, coperti e allineati! Richiamo in prima su L’Unità per i programmi – considerati al ribasso – dei musei italiani: critiche, dal Mart al Maxxi, ad un cartellone di mostre temporanee che non sembra all’altezza delle aspettative. Ed è polemica pure su La Repubblica: il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni […]

Quotidiani
Quotidiani

C’è la crisi? Tutti in trincea, coperti e allineati! Richiamo in prima su L’Unità per i programmi – considerati al ribasso – dei musei italiani: critiche, dal Mart al Maxxi, ad un cartellone di mostre temporanee che non sembra all’altezza delle aspettative. Ed è polemica pure su La Repubblica: il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni attacca Ornaghi, che avrebbe promesso di mettere mano ai cordoni della borsa per aiutare la Scala in rosso. E la Fenice, allora?

Il libro è duro a morire, e il suo fascino conquista anche chi s’è trovato con il pc già nella culla: su Corriere della Sera i dati dell’indagine CENSIS che bocciano l’ebook e salvano la carta, considerata anche dai giovanissimi media privilegiato per la lettura.

Sibari affonda in un mare di fango. Su Avvenire il triste destino di un’area archeologica minata dal maltempo; urgono interventi: in azione i volontari Coldiretti, si attendo cenni di vita dal Governo. E a proposito di antichità ecco Őtzi in trasferta: Quotidiano Nazionale segue la mummia del Similaun fino a Brescia, dove finisce in mostra tra i cimeli dell’età del rame.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.