Bologna Updates: il meteo degli art-maniacs. Per Artefiera primi giorni plumbei, meglio nel week-end, quando farà freddo ma con il sole

Freddo e sole. Sembra questa la tendenza – peraltro tipicamente invernale! – per il prossimo scorcio di gennaio in Europa. Questo perché a partire da venerdì si creerà un ponte tra due campi di alta pressione centrati (classicamente) sulle estreme, a nord-est e a sud-ovest – uno sulla Russia e l’altro sulle Azzorre. Le perturbazioni […]

Freddo e sole. Sembra questa la tendenza – peraltro tipicamente invernale! – per il prossimo scorcio di gennaio in Europa. Questo perché a partire da venerdì si creerà un ponte tra due campi di alta pressione centrati (classicamente) sulle estreme, a nord-est e a sud-ovest – uno sulla Russia e l’altro sulle Azzorre. Le perturbazioni resteranno perciò lontane dal cuore del continente, avvitandosi – almeno per un po’ – in prevalenza tra Isole Britanniche e Islanda, e tra Egeo e mediterraneo mediorientale.
Quindi il bollettino per gli art-maniacs che associano il mese solitamente più rigido dell’anno ad Artefiera è presto fatto. A Bologna il tempo dovrebbe volgere al bello, ma a partire da venerdì, quando l’assestamento potrà dirsi compiuto. Sicché il consiglio per chi intenda evitare cieli plumbei, piogge e possibili nevicate, è di muoversi solo nel weekend. Tenendo comunque conto che contestualmente le temperature s’abbasseranno ulteriormente, quantomeno di notte, per l’afflusso di aria fredda da est, fino a valori intorno ai -5°.

– Pericle Guaglianone

CONDIVIDI
Pericle Guaglianone
Pericle Guaglianone è nato a Roma negli anni ’70. Da bambino riusciva a riconoscere tutte le automobili dalla forma dei fanali accesi la notte. Gli piacevano tanto anche gli atlanti, li studiava ore e ore. Le bandiere erano un’altra sua passione. Ha una laurea in storia dell’arte (versante arte contemporanea) ma è convinto che nessuna immagine sia paragonabile per bellezza a una carta geografica. Da qualche anno scrive appunto di arte contemporanea e ha curato delle mostre. Ha un blog di musica ma è un pretesto per ingrandire copertine di dischi. Appena può si fionda in qualche isola greca. Ne avrà visitate una trentina.