Bologna Updates: niente sesso, siamo inglesi. Dall’amplesso scheletrico di Marc Quinn alle targhette 2.0 da Curti&Gambuzzi, curiosità e sorprese da Artefiera (vol. 1)

Selezione parzialissima, senza uno speciale criterio, né idea trainante nelle scelte. Ma una fiera d’arte è anche questo: andare a cercare la sorpresa meno dive te l’aspetti, l’opera che ti calamita lo sguardo da lontano, la trovata dell’artista che scardina qualche luogo comune, la semplice curiosità-e-basta. Dall’ironia sulla fissazione del sesso, risolta con grazia da […]

Amplesso scheletrico by Marc Quinn

Selezione parzialissima, senza uno speciale criterio, né idea trainante nelle scelte. Ma una fiera d’arte è anche questo: andare a cercare la sorpresa meno dive te l’aspetti, l’opera che ti calamita lo sguardo da lontano, la trovata dell’artista che scardina qualche luogo comune, la semplice curiosità-e-basta.
Dall’ironia sulla fissazione del sesso, risolta con grazia da Marc Quinn allo stand Cardi, a Costantino Ciervo che denuda Aldo Moro nella R4 in cui fu ritrovato cadavere dopo il rapimento. Insomma, foto-passeggiata random per i corridoi di Artefiera, volume primo. E chi ha altre bizzarrie da segnalare, si accomodi…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.