Bologna Updates: il setup di SetUp. Entusiasmo e ottimismo per la fiera “cadetta” alla prima edizione, ecco qualche foto del dietro-le-quinte…

Non hanno ancora aperto e noi li abbiamo già fotografati. Dopo Artefiera, ecco anche i primissimi scatti da SetUp, alla sua prima edizione in una Bologna vibrante per il calendario che anima la città nel weekend. Cantiere aperto e work in progress per la manifestazione che domani sera, 24 gennaio, alle 20, aprirà i battenti […]

Non hanno ancora aperto e noi li abbiamo già fotografati. Dopo Artefiera, ecco anche i primissimi scatti da SetUp, alla sua prima edizione in una Bologna vibrante per il calendario che anima la città nel weekend. Cantiere aperto e work in progress per la manifestazione che domani sera, 24 gennaio, alle 20, aprirà i battenti negli spazi dell’Autostazione festeggiando e autofesteggiandosi.
E mentre giovani galleristi ed artisti lavorano all’allestimento negli stand, abbiamo visto Alice Zannoni, che dirige e che ha inventato la fiera insieme a Marco Aion Mangani e Simona Gavioli, sfrecciare tra i corridoi con tanto di Rollerblade. E se domani vedrete le strade di Bologna invase da palloncini arancio viral marketing gonfiati ad elio, non vi preoccupate: è opera loro. Intanto ecco la fotogallery…

– Santa Nastro

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.