Bologna Updates: 100mila (euro) per 8 (opere). Artefiera ha un nuovo fondo acquisizioni, nel video Giorgio Verzotti svela tutte le opere scelte dai direttori

Flavio Favelli alla galleria SALES, Roma; il duo Gioberto Noro alla galleria Peola, Torino; Luigi Presicce alla galleria Bianconi, Milano; Simone Pellegrini alla galleria Cardelli e Fontana, Sarzana; Matteo Montani alla Galleria Giacomo Guidi, Roma; Armando Lulaj alla Galleria Deanesi, Rovereto; Luca Pozzi alla Galleria Luger, Milano; Federico Solmi alla galleria Jerome Zodo, Milano. Sono […]

Luca Pozzi, Supersymmetric Partner, Paolo Veronese “Convitto in casa Levi”, Gallerie dell’Accademia, Venezia / 2009, una delle opere acquisite (Courtesy Federico Luger)

Flavio Favelli alla galleria SALES, Roma; il duo Gioberto Noro alla galleria Peola, Torino; Luigi Presicce alla galleria Bianconi, Milano; Simone Pellegrini alla galleria Cardelli e Fontana, Sarzana; Matteo Montani alla Galleria Giacomo Guidi, Roma; Armando Lulaj alla Galleria Deanesi, Rovereto; Luca Pozzi alla Galleria Luger, Milano; Federico Solmi alla galleria Jerome Zodo, Milano. Sono questi gli artisti (e le relative gallerie) le cui opere sono state acquisite quest’anno dall’apposito fondo acquisizione – di 100mila euro – stanziato da Artefiera per questa edizione 2013.
Un fondo che si riproporrà per le prossime edizioni, cercando ulteriori adesioni di enti e collezionisti e di fondi pubblici e privati. Le opere – selezionate dai direttori artistici Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti – resteranno nel patrimonio di BolognaFiere, aggiungendosi a quelle già acquisite negli anni precedenti, di artisti come Boetti, Ventrone, Mondino, Scalco, Salvo, Capogrossi, solo per citarne alcuni. Nel video, l’annuncio delle scelte, e le motivazioni, direttamente dalla voce di Giorgio Verzotti…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Gianni

    Mi addormento solo vedendo questo video… Sembra girato in grecia nel 1970 …
    Spero che sia una performance voluta … Altrimenti c’e da scappare dall’ Italia!
    Ma il personaggio a sinistra? Sembra di stare a Zelig!

    • ippo

      Ma come ?! … è il semi-nuovo Presidente della Fiera di Bologna, ex sindacalista della FIOM bolognese …