Art Digest: Gilbert & George, scenografie umane. La Fenice cinese, che rinasce dalla monnezza. I disoccupati spagnoli? Musealizziamoli

Nella loro carriera di modalità espressive ne hanno sperimentate un bel po’: e ora Gilbert & George diventano anche “scenografie umane”. Il coreografo e performer brasiliano Jean Abreu utilizzerà proiezioni video delle loro opere per lo spettacolo Blood… (guardian.co.uk) Mica penserete che la Cina vive solo i lati buoni della crescita economica? Non ci crede […]

L'opera di Xu Bing

Nella loro carriera di modalità espressive ne hanno sperimentate un bel po’: e ora Gilbert & George diventano anche “scenografie umane”. Il coreografo e performer brasiliano Jean Abreu utilizzerà proiezioni video delle loro opere per lo spettacolo Blood… (guardian.co.uk)

Mica penserete che la Cina vive solo i lati buoni della crescita economica? Non ci crede l’artista Xu Bing, che ha passato 2 anni a raccogliere materiali di scarto dei cantieri e resti di vita quotidiana dei lavoratori: ne è nata Phoenix, installazione con due giganteschi uccelli ora esposti al MASS MoCA… (artdaily.org)

La diatriba è sempre aperta: musei gratis o a pagamento? Il Museo Nacional de Arte de Cataluña ora la contestualizza col momento di particolare crisi economica: e allora a Barcellona i disoccupati avranno ingresso libero… (eluniversal.com.mx)

Il lavoro è la dittatura. Frase usuale, nell’opera di un artista impegnato come Santiago Sierra: frase che ricorrerà nel suo prossimo libro, ripetuta da trenta lavoratori assunti con salario minimo… (hoyesarte.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.