Teatro, arti performative, musica, danza e video. Ovvero, Attraversamenti Multipli: è l’ensemble Margine Operativo a curare il minifestival romano al Garage Zero

Dopo tre giornate al quartiere San Lorenzo, ecco che il 7 e 8 dicembre Attraversamenti Multipli approda – con performance site specific di sicuro interesse – a Garage Zero, giovane e dinamica galleria d’arte contemporanea nata dalla riqualificazione di un ex garage abbandonato nel quartiere romano del Quadraro. Alcune segnalazioni. Simona Bertozzi mostra Bird’s eye […]

Dopo tre giornate al quartiere San Lorenzo, ecco che il 7 e 8 dicembre Attraversamenti Multipli approda – con performance site specific di sicuro interesse – a Garage Zero, giovane e dinamica galleria d’arte contemporanea nata dalla riqualificazione di un ex garage abbandonato nel quartiere romano del Quadraro. Alcune segnalazioni. Simona Bertozzi mostra Bird’s eye view, “una sorta di danza con i fantasmi, una narrazione del corpo, che simpatizza sino all’osso con il limbo spaziale che la accoglie. Pioniere o superstite, l’abitante esplora la temperatura della propria presenza attraverso una archeologia di gesti e modalità corporali in continua transizione”. Fiorenza Menni / Teatrino Clandestino propone BOIA|Concerto breve per imbrattamenti, voce e sintetizzatori, rilettura teatral-musicale delle centinaia di scritte fotografate e raccolte negli ultimi quattro anni sui muri della città di Bologna.
Barokthegreat presenta The Origin, progetto artistico nato dalla collaborazione tra Sonia Brunelli e Leila Gharib con il regista londinese Simon Vincenzi: “un movimento di figura che non si ferma mai, che si rigenera in continuazione, spinto da un ritmo ostinato. Effetti esterni ne articolano la forma, l’incorporano e la animano. Un capovolgimento bizzarro celebra la scoperta di un abito, l’emergere di un volto, di un’immagine aliena che tende a perdere la centralità travalicando fuori dalla scena”. Il pubblico può prendere parte all’installazione Palco a Pedali di Têtes de Bois, sistema che prevede un palco alimentato interamente dall’energia prodotta dagli spettatori che pedalano. L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito. C’è di che ringraziare.

– Michele Pascarella

www.attraversamentimultipli.it