Superati i 1500 voti per i progetto Artribune Jobs al Premio Che Fare. Ma serve il vostro voto per riuscire a entrare nella finalissima del concorso. Ecco come aiutarci

Continua la galoppata del progetto Artribune Jobs verso la fase finale del Premio Che Fare. Ripercorriamo quello che è successo fino ad ora. Il gruppo della rivista Doppiozero ha lanciato un concorso per premiare progetti di sviluppo culturale e sociale. Inaspettatamente sono arrivate diverse centinaia di adesioni e gli organizzatori hanno selezionato tra queste una […]

Continua la galoppata del progetto Artribune Jobs verso la fase finale del Premio Che Fare. Ripercorriamo quello che è successo fino ad ora. Il gruppo della rivista Doppiozero ha lanciato un concorso per premiare progetti di sviluppo culturale e sociale. Inaspettatamente sono arrivate diverse centinaia di adesioni e gli organizzatori hanno selezionato tra queste una short list di 32 progetti. Tra questi anche il nostro progetto Artribune Jobs ovvero l’idea di creare una grande piattaforma internazionale che metta a disposizione un potente software e efficaci strumenti di divulgazione per chi cerchi o per chi offra lavoro e opportunità nel mondo dell’arte e della creatività in generale.
Un progetto a disposizione di tutti. Qualcosa che, a nostro modo di vedere, dovrà cambiare l’approccio e le modalità di entrata -lavorativa, professionale- nel mondo della cultura. Dentro ci sarà tutto, dalla galleria che cerca un collaboratore allo studio di designer che ha bisogno di un assistente fino al museo internazionale che lancia una call pubblica per trovare il nuovo capo curatore.
Artribune Jobs è un progetto impegnativo e costoso ecco perché saremo nelle condizioni di farlo solo vincendo il Premio Che Fare. Per vincerlo dobbiamo innanzitutto entrare in finale ovvero risultare tra i primi 5 progetti più votati nell’ambito dei 32 entrati nella shortlist.
Votare è semplicissimo. Occorre cliccare sul link qui sotto, premere sul tasto ‘vota’ e registrarsi con i propri estremi. Sono sufficienti anche i dati di accesso alla propria pagina Facebook ed è anche più veloce. Dopodiché vi chiediamo di diffondere il più possibile l’iniziativa tra i vostri conoscenti e amici, magari proprio utilizzando la vostra bacheca di Facebook. Fin’ora con il vostro aiuto siamo riusciti a restare nelle posizioni di testa, per restarci fino alla fine delle votazioni (il 13 gennaio) abbiamo ancora bisogno di voi.

www.che-fare.com/progetto/artribune-jobs

 

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.