Miami Updates: lo start all’Art week lo danno le fiere Art Miami e la gemella Context. Italiane sei delle gallerie presenti, “italiana” la curatrice…

Art Miami, primo atto. Apre il 4 dicembre la fiera d’arte contemporanea più antica della città, quest’anno in grande spolvero con la gemella Context, la versione cutting edge della manifestazione del distretto creativo Wynwood. E noi che facciamo? Ma naturalmente ci siamo, e vi proponiamo una bella photogallery di alcuni dei 150 stand della manifestazione diretta da Nick Korniloff […]

Art Miami, primo atto. Apre il 4 dicembre la fiera d’arte contemporanea più antica della città, quest’anno in grande spolvero con la gemella Context, la versione cutting edge della manifestazione del distretto creativo Wynwood. E noi che facciamo? Ma naturalmente ci siamo, e vi proponiamo una bella photogallery di alcuni dei 150 stand della manifestazione diretta da Nick Korniloff con la curatela di Julia Draganovic che lo scorso anno ha conquistato 55mila visitatori e 8mila vip, giornalisti, etc. Tre gli italiani in mostra, Fama Gallery di Verona, Bianconi di Milano e Contini di Venezia, con opere di Sissi, Gian Maria Tosatti, Bertozzi &Casoni, solo per fare qualche nome degli artisti nostrani presenti a Midtown, mentre Context richiama a Miami Z2o di Roma, Torbandena di Trieste, White Room Art Project di Positano. Non mancano ad Art Miami i progetti curatoriali, confezionati dalla Draganovic con Elena Forin, e con 23 installazioni e progetti speciali by Alberto Cavalieri, Tony Oursler, Leon Ferrari, Niklas Goldbach, Jeremy Thomas, Delphine Boel, John Giorno, Marco Giovani, Norwood Viviano, tra gli altri, nè la video lounge che vede la curatela di Claudia Loeffelholz nell’ambito della mostra Boys or girls? Who cares? con opere di Said Atabekov, Janet Biggs, Gerard Byrne, Ann Carlson and Mary Ellen Strom, Eli Cortiñas, Wilson Diaz, Lara Glusman, Oded Hirsch, Yasumasa Morimura e Markus Schinwald coinvolte in una disamina sul tema del gender. La sezione monografica è dedicata all’Irlanda, nello specifico a Dublino, con una selezione di sette gallerie: AJLart, Galerie Cubus-m, Galerie Kornfeld, Morgen Contemporary, Kit Schulte Contemporary Art, Swedish Photography, zone B.

  • Mi affascina analizzare come una città come Miami in un decennio sia passata dal nulla all’accogliere 15 fiere, e decine di eventi, di arte contemporanea, dimostra che in certi casi se ben studiato certe progettualità danno ottimi risultati. …