Miami Updates: le altre fiere, Art Miami e Context. Un commento a caldo di Julia Draganovic, curatrice per gli special project. Successo di numeri, di vendite e di format

Un bilancio a caldo anche per Art Miami e Context, le due fiere firmate da Nick Korniloff, che dal prossimo anno si uniranno alla terza sorella Aqua. Lo fa per noi la curatrice Julia Draganovic, che all’interno delle due iniziative ha proposto insieme a Elena Forin e Claudia Loeffleholz dei percorsi paralleli nella video arte […]

Art Miami

Un bilancio a caldo anche per Art Miami e Context, le due fiere firmate da Nick Korniloff, che dal prossimo anno si uniranno alla terza sorella Aqua. Lo fa per noi la curatrice Julia Draganovic, che all’interno delle due iniziative ha proposto insieme a Elena Forin e Claudia Loeffleholz dei percorsi paralleli nella video arte e alcuni progetti speciali pensati da artisti internazionali.

Soddisfazione per una kermesse che solo nella serata di inaugurazione ha portato ben 11.000 spettatori, con una frequentazione che non si è smentita anche nelle giornate successive. Una vera consacrazione per l’accoppiata estabilished + cutting edge, al suo primo giro di boa. E tra i corridoi si aggiravano, pare, i grandi collezionisti della città, quelli che tutti li cercano, tutti li vogliono…

– Santa Nastro

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.