Miami Updates: e dopo la fiera, tutti da Güiro per un drink. Ospiti nel design bar sono Los Carpinteros, e fiumi di Vodka Absolut…

L’attesa è rivolta al prossimo settembre, quando a Stoccolma saranno annunciati i vincitori dell’Absolut Art Award – artisti e scrittori -, ma non basta. E dunque, anche a Miami, il noto brand internazionale che ha fatto dell’arte contemporanea – con l’Art Bureau – il suo fiore all’occhiello, ha presentato un progetto speciale. Un bar, nella […]

L’attesa è rivolta al prossimo settembre, quando a Stoccolma saranno annunciati i vincitori dell’Absolut Art Award – artisti e scrittori -, ma non basta. E dunque, anche a Miami, il noto brand internazionale che ha fatto dell’arte contemporanea – con l’Art Bureau – il suo fiore all’occhiello, ha presentato un progetto speciale. Un bar, nella fattispecie, che prende, su progetto di Marco Castillo, cubano di nascita, madrileno di adozione, e di Dagoberto Rodriguez, aka Los Carpinteros, il nome di Güiro, la cui origine allude ad uno strumento musicale cubano, ma che nello spagnolo più gergale assume anche il significato di festa.
Presentato da Vadim Grigorian, global project leader del Bureau e dallo stesso Dago, con la sua forma ovoidale ospita un programma di performance musicali e non fino a sabato. L’ultimo, dall’emblematico nome The death of Güiro, prevede, dalle 21 in poi e a pochi passi dalla spiaggia in Oceanfront, una partitura creata appositamente per l’occasione da Joan Valent, accompagnato da 15 musicisti e performer. Non mancano ovviamente i cocktail d’artista, anch’essi ad hoc. C’è, infatti, l’Absolut Güiro, con arance, carote, ginger e coriandolo, il Clove Sour, con succo di limone, zucchero e melograno, e il piccantissimo Telegram, tutti a base di Vodka, ca va sans dire…

– Santa Nastro

 

 

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.