Lo Strillone: le leggi del mercato al tempo della crisi per Barilli su L’Unità. E poi Louvre in trasferta a Lens, sesso e design in Triennale, Chagall in libreria…

Arte, crisi, mercato: un triangolo più inquieto di quello di Renato Zero anima le riflessioni di Renato Barilli su L’Unità. Che piazza in prima pagina la nascita del profilo Twitter del Papa, mentre Il Fatto Quotidiano festeggia i primi vent’anni degli sms. Il Flauto magico illustrato da Chagall in libreria per i tipi di Donzelli […]

Quotidiani
Quotidiani

Arte, crisi, mercato: un triangolo più inquieto di quello di Renato Zero anima le riflessioni di Renato Barilli su L’Unità. Che piazza in prima pagina la nascita del profilo Twitter del Papa, mentre Il Fatto Quotidiano festeggia i primi vent’anni degli sms. Il Flauto magico illustrato da Chagall in libreria per i tipi di Donzelli e in apertura di pagina su La Stampa.

Merita la prima pagina e un ricco reportage su La Repubblica la dependance del Louvre a Lens; richiamo in prima anche su Corriere della Sera, che in taglio basso celebra l’assegnazione del Turner Prize alla videoinstallazione di Elizabeth Price.

Raffaello al Louvre a tutta pagina su Avvenire, che si ricorda in un fondo di Angiolo D’Andrea a palazzo Morando;  sesso e design in mostra da domani alla Triennale, in anteprima oggi su Quotidiano Nazionale e in una paginata su Il Giornale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.