Art Digest: e noi andiamo a vedere il capello della Power List. Ci costa troppo, brutalizziamo il capolavoro Brutalista. Bill e la video-scena wagneriana

Lo sappiamo, gli anglosassoni amano stilare classifiche su tutto, anche le più bizzarre. Ma questa le batte tutte: qualcuno ha riscritto la Power List di Art and Auction, sulla base delle acconciature dei potenti… (artfagcity.com) Il restauro ci costerebbe 23 milioni di sterline: ricostruirla ex novo 15 milioni. E allora a Preston, in Lancashire, Inghilterra, […]

La Bus Station di Preston, in Lancashire, Inghilterra

Lo sappiamo, gli anglosassoni amano stilare classifiche su tutto, anche le più bizzarre. Ma questa le batte tutte: qualcuno ha riscritto la Power List di Art and Auction, sulla base delle acconciature dei potenti… (artfagcity.com)

Il restauro ci costerebbe 23 milioni di sterline: ricostruirla ex novo 15 milioni. E allora a Preston, in Lancashire, Inghilterra, vogliono abbattere la locale Bus Station, un capolavoro dell’architettura Brutalista. Ma montano le proteste… (guardian.co.uk)

L’anno di Wagner, il bicentenario dalla nascita, sarà il 2013: eppure dopo la Scala, anche la Canadian Opera Company lo mette in programma per il debutto, con Tristano e Isotta. A Toronto però come scena c’è un enorme video di Bill Viola… (artdaily.org)

La notizia è grossa: ecco la prima opera di Frank Gehry in America Latina. Già, peccato che la costruzione del Museo de la Biodiversidad di Panama – di questo si tratta – sia iniziata nel lontano 2006, e non tiri aria di concluderla… (clarin.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.