Torino Updates: tutti i premi di The Others. Da Nutella a Rolling Stones, passando per la Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo. Trionfatori: Moisi Guga e Francesco Bertocco

Premi e riconoscimenti anche per The Others, la fiera giovane di Torino, che, con le sue aperture post-tramonto ha calamitato il popolo di art addicted della notte, durante il weekend di Artissima. Dalla partnership con “Nutella” esce vincitore il giovane Moisi Guga, illustratore e grafico di origini albanesi, trasferitosi 9 anni or sono a Torino […]

Moisi Guga, Hold me tight, 2012

Premi e riconoscimenti anche per The Others, la fiera giovane di Torino, che, con le sue aperture post-tramonto ha calamitato il popolo di art addicted della notte, durante il weekend di Artissima.
Dalla partnership con “Nutella” esce vincitore il giovane Moisi Guga, illustratore e grafico di origini albanesi, trasferitosi 9 anni or sono a Torino per studiate all’Accademia Albertna. Il suo “Hold me tight”, realizzato ad hoc per il concorso, è una crepiere ispirata all’iconografia magrittiana: oggetto d’uso quotidiano, elaborato in chiave colta, che verrà prodotto in esclusiva da Nutella, diventando un cadeau per i clienti Ferrero appassionati di raccolte punti.
A portarsi a casa il “Premio Rolling Stone” è invece Francesco Bertocco – milanese, classe 1983 – rappresentato dalla galleria The Format, che si aggiudica i 1.500 euro messi in palio dalla fiera di Casiraghi, in collaborazione con la nota rivista musicale diretta da Michele Lupi. Ma Bertocco fa il bis, con una seconda vittoria: è sempre lui a meritarsi l’attenzione dei curatori di Mediterranea 16. Young Artists Biennial, che dal successo di Torino lo spediscono direttamente alla prossima Bjcem, in programma ad Ancona dal 6 al 9 giugno 2013.

Moisi Guga, Hold me tight, 2012

L’opera che ha convinto tutti è Stanze di valutazione sensoriale, sintesi perfetta della sua ricerca: “una indagine critica rispetto alle dinamiche di sistema, alle metodologie comunicative e informative caratteristiche della nostra contemporaneità”.
Piccola nota d’orgoglio: su Bertocco anche Artribune aveva visto lungo, molti mesi addietro, affidandogli l’immagine della cover del Magazine n° 6: proprio la stessa opera premiata oggi a Torino. E pensando pure a Luca Pozzi, che inventò per noi la copertina dello speciale dedicato alle Gallerie d’Italia, aggiudicandosi poco dopo il premio della Fondazione Ettore Fico durante l’ultima Roma Contemporary… Beh, cominciamo a crederci davvero: che Artribune porti fortuna agli artisti? O magari è solo un fatto di antenne ben puntate…

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.
  • ERRATA CORIGE:
    Il Rolling Stone Award è di 1.000€ non di 1.500€ come da vostro articolo.
    Un caro saluto,
    Lo Staff di The Others