Torino Updates: così nasce Artissima. Live dall’Oval Lingotto, fra stand che si vanno riempiendo e addetti all’opera, la prima fotogallery

Nessun VIP, zero giornalisti, pochi artisti: oggi i protagonisti sono ancora trapani, martelli, chiodi, scale, pannelli e faretti. Una novità salta all’occhio subito: lo stand del nuovo canale tv Sky Arte HD, che ha capito subito che qui non si può mancare. Qui è ad Artissima, che fra alti e bassi, cambi di direzione, affiancamenti […]

Nessun VIP, zero giornalisti, pochi artisti: oggi i protagonisti sono ancora trapani, martelli, chiodi, scale, pannelli e faretti. Una novità salta all’occhio subito: lo stand del nuovo canale tv Sky Arte HD, che ha capito subito che qui non si può mancare. Qui è ad Artissima, che fra alti e bassi, cambi di direzione, affiancamenti di nuove rassegne, resta saldamente sul podio delle fiere che contano, in Italia e non solo. I cancelli dunque si aprono – e solo su invito – l’8 novembre: noi però non abbiamo resistito a sbirciare galleristi e addetti al lavoro, quindi la prima fotogallery ve la passiamo sottobanco già da adesso…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.