Quando la differenza sta tutta in una consonante. Se a Torino sta per partire la II edizione di The Others, a Londra ecco la fiera The Other, senza “s”

Attenti alle vostre caselle e-mail. Molti artisti potranno invitarvi a passare al loro stand a The Other e voi, guardando velocemente, potreste pensare alla creativa fiera torinese inventata lo scorso anno da Roberto Casiraghi e Paola Rampini. Quell’artista, però, magari voleva invitarvi proprio a The Other, che è il nome di una fiera londinese, e […]

Attenti alle vostre caselle e-mail. Molti artisti potranno invitarvi a passare al loro stand a The Other e voi, guardando velocemente, potreste pensare alla creativa fiera torinese inventata lo scorso anno da Roberto Casiraghi e Paola Rampini. Quell’artista, però, magari voleva invitarvi proprio a The Other, che è il nome di una fiera londinese, e non a The Others, con la esse, che è invece la corretta denominazione di quella torinese.
Un po’ di storia. Entrambe le fiere nascono, guardaunpo’, a novembre del 2011. The Others, a Torino, nei suggestivi edifici delle ex carceri, punta su piccole gallerie in carriera e su spazi non-profit; The Other, a Londra, dà spazio agli artisti e si pone come la soluzione più “smart” per comprare opere direttamente da loro. La prima edizione di The Other, senza esse, si svolge in uno spazio del Southbank, mentre la seconda, a distanza di sei mesi, approda su Marylebone Road, negli stessi spazi, per capirci, che ospitano la ben più nota fiera Sunday. La terza edizione di The Other, senza esse, sta infine per svolgersi sempre in quegli spazi. Quanto a The Others, con la esse, si appresta alla sua seconda edizione sempre nella stessa location della prima e con in più un amplissimo programma di eventi a latere che vi racconteremo, questa settimana, nelle more dei nostri updates torinesi.
In attesa che qualcuno si inventi la fiera Freeze (con la e invece della i), ci aggiorniamo alla prossima curiosità dell’art fair world…

www.theotherartfair.com
www.theothersfair.com/new

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.