Parte l’Istanbul art week: sul Bosforo la più importante fiera d’arte contemporanea della Turchia, ma anche la notte bianca delle gallerie, e tanto altro ancora…

La metropoli turca non sembra intenzionata a fermarsi nella sua corsa per accaparrarsi un posto di riguardo tra le città dell’arte nel panorama internazionale. E ora Istanbul torna a darne prova apparecchiando dal 19 novembre la sua settimana dedicata all’arte contemporanea: un calendario fitto di eventi che vede coinvolte assieme gallerie e musei, tra i […]

Colazione nella galleria Pi Artworks

La metropoli turca non sembra intenzionata a fermarsi nella sua corsa per accaparrarsi un posto di riguardo tra le città dell’arte nel panorama internazionale. E ora Istanbul torna a darne prova apparecchiando dal 19 novembre la sua settimana dedicata all’arte contemporanea: un calendario fitto di eventi che vede coinvolte assieme gallerie e musei, tra i quali l’Istanbul Modern, il SALT, il Museum of Innocence (ispirato all’omonimo libro di Orhan Pamuk), la galleria Arter, il Borusan Contemporary, l’Akbank Art Center, e le gallerie del Mısır Apartment, il palazzo storico in piena Istiklal, la principale arteria pedonale della città. Ad aprire le danze la galleria Pi Artworks, che ha offerto una tipica colazione turca, con Simit, formaggi, frutta e l’immancabile cay, con tanto di visita privata alla mostra State of Mind in compagnia del giovane artista Nejat Satı. Come coccolare i collezionisti, acquisiti e anche potenziali.
Seguiranno nei prossimi giorni party esclusivi, art walk guidate nei tre principali quartieri dell’arte, ovvero Galata, Tophane e Nişantaşı, artist talk, una notte bianca, la Tophane Art Walk Long Night, durante la quale le gallerie tireranno sino a mezzanotte, e soprattutto, dal 22 al 25 novembre, più di cento gallerie provenienti da tutto il mondo esporranno alla Contemporary Istanbul, l’art fair turca giunta alla settima edizione.  Accanto ad una evidente predominanza di gallerie locali, quest’anno, nella sezione New Horizon, si darà spazio a realtà provenienti dai paesi dell’Europa centro-orientale, quali Bulgaria, Romania, Ucraina, Slovenia, Repubblica Ceca, Lituania. Nella galleria di immagini, in anteprima alcune delle opere che potreste vedere in questi giorni se doveste capitare da queste parti…

– Marta Pettinau