Monet stellare a 44 milioni di dollari, record per Kandinsky a 23 milioni. Ma l’asta di impressionisti e moderni di Christie’s New York resta sotto le stime

Inizio lento per la settimana delle aste di Impressionist and Modern Art di new York, con la prima sessione battuta da Christie’s che ha portato a casa un esile 70% di venduto per un catalogo di capolavori di maestri come Monet, Kandinsky, Brancusi, Pissarro, Picasso, Sisley. In totale è stato raggiunta la cifra di 204.8 […]

Wassily Kandinsky - Studie für Improvisation 8

Inizio lento per la settimana delle aste di Impressionist and Modern Art di new York, con la prima sessione battuta da Christie’s che ha portato a casa un esile 70% di venduto per un catalogo di capolavori di maestri come Monet, Kandinsky, Brancusi, Pissarro, Picasso, Sisley. In totale è stato raggiunta la cifra di 204.8 milioni di dollari, il 20% in meno della stima pre-vendita. Sarà forse colpa dell’uragano Sandy, o delle elezioni, o della chiusura di un anno che fatica a rilanciare l’economia. In ogni caso cinque lotti hanno superato i $10 milioni, 10 i $5 milioni e 31 il milione di dollari. Un miglioramento comunque rispetto all’anno scorso, quando ci fu il 38% di invenduto e un totale di $140 milioni.
Record annunciato per Wassily Kandinsky con Studie für Improvisation 8, che ha superato di poco la stima minima arrivando a $23 milioni, battendo così il suo precedente top price d $20.9 milioni del 1990. Top price invece per Nymphéas di Claude Monet, aggiudicato ad un collezionista privato americano per $43.7 milioni, raggiungendo il secondo prezzo più alto per l’artista in asta. Buoni risultati per la scultura, guidata da Une Muse di Constantin Brancusi, venduto a $12.4 milioni. A seguire Giacometti con La Jambe, acquistata a $11.2 milioni da Richard Gray Gallery. Altri due bronzi, Tête sur tige e Tête sans crane, sono stati venduti a $6.8 e $5.5 milioni rispettivamente. Terzo posto in classifica per Joan Mirò, Peinture (Femme, Journal, Chien), battuta a $13.7 milioni, mentre al quarto posto Buste de Femme di Pablo Picasso aggiudicato a $13 milioni. Fra le offerte dell’Impressionismo classico Camile Pissarro, Hameau aux environs de Pontoise (1872), ha superato la stima massima arrivando a $4.3 milioni; buon risultato anche per Alfred Sisley, L’allée des peupliers à Moret au bord du Loing, venduto a $2.8 milioni.

– Martina Gambillara

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.