Lo Strillone: su Italia Oggi Artcurial apre a Milano e lancia la sfida ai colossi delle aste. E poi l’addio a Will Barnet, macchine da scrivere da museo, la riabilitazione di Alessandro VI…

Rivoluzione francese: Artcurial doppia Christie’s per volume di affari e tallona Sotheby’s. Su Italia Oggi l’annuncio dell’imminente apertura della sua dependance milanese; ma anche il maxi-sito elaborato dalla BBC. Su un unico portale le schede dei 210mila capolavori conservati nelle raccolte pubbliche britanniche. Su Il Fatto Quotidiano la recensione di Kentridge al Maxxi e al Teatro Argentina; il mito […]

Quotidiani
Quotidiani

Rivoluzione francese: Artcurial doppia Christie’s per volume di affari e tallona Sotheby’s. Su Italia Oggi l’annuncio dell’imminente apertura della sua dependance milanese; ma anche il maxi-sito elaborato dalla BBC. Su un unico portale le schede dei 210mila capolavori conservati nelle raccolte pubbliche britanniche.

Su Il Fatto Quotidiano la recensione di Kentridge al Maxxi e al Teatro Argentina; il mito Fender in mostra a Bologna e a tutta pagina su Quotidiano Nazionale, dove non manca il commento di Orio Vergani al Gaillard della Fondazione Trussardi. Un museo non si nega a niente e a nessuno: dal 2007 a Milano c’è quello dedicato alla macchina da scrivere: raccoglie 1200 pezzi e l’apertura di pagina su Libero.

Perfido, cinico, feroce: questo il ritratto tradizionale di Alessandro VI. Mario Dal Bello, nel suo I Borgia (Città Nuova) si concentra più che altro sul rovescio della medaglia, mettendo in luce il papa mecenate e conquistando il plauso de Il Giornale. Coccodrillo per la scomparsa di Will Barnet su La Stampa.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala                                                            

 

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.