Lo Strillone: Marta Marzotto cancellata dalla biografia di Renato Guttuso su Libero. E poi le strategie di François Pinault, l’Orto dei Fuggiaschi a Pompei, il ticinese Edgardo Ratti…

Damnatio memoriae per la Marzotto: nei giorni certo non piacevoli dell’inchiesta che coinvolge il gruppo di famiglia, arriva la spigolatura di Libero. Che segnala l’assenza della figura di Marta dal colophon e dalla biografia dell’artista che accompagnano la retrospettiva romana su Guttuso. Ti chiamano a sistemare l’appartamento di un fotografo ormai defunto, Harry Shunk, e […]

Quotidiani
Quotidiani

Damnatio memoriae per la Marzotto: nei giorni certo non piacevoli dell’inchiesta che coinvolge il gruppo di famiglia, arriva la spigolatura di Libero. Che segnala l’assenza della figura di Marta dal colophon e dalla biografia dell’artista che accompagnano la retrospettiva romana su Guttuso.

Ti chiamano a sistemare l’appartamento di un fotografo ormai defunto, Harry Shunk, e ti imbatti in una collezione unica, che va da Warhol a Christo. Che fai? Darryll Kelly, fortunato svuota cantine, tramuta tutto in moneta: il segreto del suo successo (la vicenda è vecchia, in realtà) su La Stampa. François Pinault si racconta su Italia Oggi, svelando le strategie imprenditoriali per 2013.

Una breve su Il Fatto Quotidiano per la riapertura al pubblico dell’Orto dei Fuggiaschi: restaurata la porzione dell’area archeologica di Pompei; le sculture lignee del ticinese Edgardo Ratti in mostra a Vallombrosa di Castelrotto e a tutta pagina su Avvenire. Il primo piano del Corriere della Sera è per Angiolo D’Andrea: a Milano una mostra per riscoprire il pennello dell’artista adottato da casa Bracco.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.