Torino Updates: festa mesta per Artissima, in fila al bar del Dancing Lutrario. Mentre The Others, tra un dj set e una birra, fa il pieno di visitatori

Chi si aspettava ricchi premi e cotillon si è dovuto accontentare dei Ferrero Rocher. Cioccolatini a  gogò per il party ufficiale di Artissima, raro momento di dolcezza per una festa in fondo un po’ mesta: solito dj set, solito tran-tran, solite giaculatorie nella solita congestione del traffico in zona bar, reso irraggiungibile da una calca […]

Chi si aspettava ricchi premi e cotillon si è dovuto accontentare dei Ferrero Rocher. Cioccolatini a  gogò per il party ufficiale di Artissima, raro momento di dolcezza per una festa in fondo un po’ mesta: solito dj set, solito tran-tran, solite giaculatorie nella solita congestione del traffico in zona bar, reso irraggiungibile da una calca che ha vinto anche la sete più tosta. Niente di eccezionale insomma, a parte la location: brilla di nostalgie retrò il Dancing Lutrario Le Roi, sognante progetto dell’eccentrico Carlo Mollino, celebre per l’avvolgente spirale luminosa che ingioiella con pendenti multicolor il soffitto.  Nuovo giro nuovo regalo: in festa anche The Others, nella cornice certo meno gioiosa e sbarazzina delle Carceri Le Nuove. Anche qui il menù non è di quelli da lasciare a bocca aperta, ma l’etichetta “party” attira gente come falene una lampadina: e per la fiera off, aperta ben oltre il tramonto, l’evento si tramuta in una manna di visitatori.

– Francesco Sala

 

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.
  • marcop.

    parecchio inquietante questo update…davvero non c’è altro di cui parlare ed è tutto così mesto nella settimana dell’arte a Torino?
    A sto punto speriamo spostino Artissima durante Cioccolatò….

  • alex

    infatti
    inaugurata ieri non si ha idea di come vada….
    c’è gente?
    vendite?
    parere galleristi?