Castello di Rivoli. Non fai a tempo a rallegrarti per il successo ad Artissima che prima ti aprono un cantiere sottocasa, e poi ti vogliono rifilare come direttori Daverio e Bonami. Fatti e boatos dalla cintura torinese

Succede di tutto intorno al Castello di Rivoli, letteralmente e metaforicamente. E succede da ormai qualche mese. Non è qui il caso di fare la cronistoria del dopo-Gianelli, perché è cosa nota e dibattuta. Ma le notizie non si fanno attendere da lassù. E così, proprio mentre in quel di Artissima andava in scena il […]

Un momento di Zonarte

Succede di tutto intorno al Castello di Rivoli, letteralmente e metaforicamente. E succede da ormai qualche mese. Non è qui il caso di fare la cronistoria del dopo-Gianelli, perché è cosa nota e dibattuta. Ma le notizie non si fanno attendere da lassù. E così, proprio mentre in quel di Artissima andava in scena il successo di ZonArte, il progetto promosso e sostenuto dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, che vede gli artenauti del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli in prima linea a fianco degli omologhi del territorio piemontese (andate a rileggervi l’intervista con Tim Rollins, ad esempio), di fronte al museo si aprivano voragini.
Eh sì. Un bel cantiere per mettere mano al piazzale/parcheggio. Poca comunicazione da parte del Comune – e non è certo una novità -, il Castello che decide di rispondere al disagio sbigliettando l’ingresso gratuito, l’architetto Andrea Bruno (colui che ha firmato l’adattamento/restauro straordinario dell’edificio juvarriano) che si chiede perché, visto che si buca, non si dà pure uno sguardo come si deve a tutto il bendidio che sta lì sotto, e il Comune che risponde che troppo costerebbe e – pare un sarcasmo – poi un cantiere troppo prolungato danneggerebbe il museo… Tutto qui? Assolutamente no. Perché appena s’è placata Artissima, s’è ripreso con i rumors sul futuro “direzionale” del museo. E c’è chi, come Lo Spiffero, parla di un ticket mostruoso Daverio-Bonami. Ma la soluzione a due teste non ha già presentato qualche piccolo problema nel passato prossimo?

www.castellodirivoli.org

  • Gius

    Che orrore. Mi sembra che Beatrice Merz faccia benissimo da sola.

  • swer

    Su Daverio, meglio neanche esprimersi, ma Bonami sarebbe un disastro annunciato. E’ la persona meno competente e arraffona che c’è in italia. Deve sempre metter le grinfie su qualcosa, dir la sua, comandare. Vedi vicenda Artissima, vedi Maxxi (che lui voleva per se e che rimproverò – ancora a suo tempo l’ex Ministro Melandri di non averlo nominato direttore – fonte:intervista Flash Art di qualche anno fa ormai). Non è possibile esser sempre preda di una spartizione, e di questi soliti, molli personaggi. Esiterà qualcosaltro ? Oppure no, dobbiamo sorbircelo all’infinito? Dobbiamo sorbirci il meccanico utilizzo dei nostri, pochi, soldi pubblici a vantaggio di artisti stranieri? Ricordiamo che Bonami al 99% non ha praticamente mai invitato italiani ne a Villa Manin, dove fu un tondo e un tracollo totale, a fronte di buon buget, fornito dalla regione autonoma, gli ingressi furono un disastro. Oppure vogliamo ricordare le vicende alla Stazione Leopolda? E noi dovremmo dar in mano i nostri destini ancora a questo personaggio? Speriamo sia solo un rumors, perchè trovo che anche la direzione alla Fondazione Sandretto sia alquanto “slow” ,ormai.

  • Antonio

    Come presidente Daverio non sarebbe male: ha dimestichezza con i media. Va comunque ricordato che in 11 anni di televisione ha mostrato Rivoli una sola volta…