Art Digest: Kate, duchessa fotografata e fotografa. Allarme missili, musei vuoti a Tel Aviv. I novemila (quasi) falsi Rembrandt

Il Principe Alberto era un grande appassionato, tanto da essere il fondatore della Royal Photographic Society. Ma anche la Regina Elisabetta si è cimentata con una Leica: ora tocca alla duchessa di Cambridge Kate Middleton, passare dall’altra parte dell’obbiettivo… (guardian.co.uk) “Anche se le possibilità di subire danni sono bassissime, non possiamo correre rischi”. Non accennano […]

Il Tel Aviv Museum of Art

Il Principe Alberto era un grande appassionato, tanto da essere il fondatore della Royal Photographic Society. Ma anche la Regina Elisabetta si è cimentata con una Leica: ora tocca alla duchessa di Cambridge Kate Middleton, passare dall’altra parte dell’obbiettivo… (guardian.co.uk)

Anche se le possibilità di subire danni sono bassissime, non possiamo correre rischi”. Non accennano a cessare i lanci di missili da Gaza a Israele: e così il Tel Aviv Museum of Art (imitato dall’Ashdod Museum of Art) svuota le pareti e mette le opere al sicuro nei caveau… (artdaily.org)

Andy Warhol fu un autentico genio, della categoria di Picasso”. Sembra una promozione definitiva: arriva da Lou Reed, in questi giorni a Madrid per una sua mostra fotografica alla Cineteca del Matadero… (abc.es)

È uno dei maggiori incisori di tutti i tempi, del livello di Dürer, Goya, Picasso. Ma ora arriva una sentenza che getta un’ombra sinistra su Rembrandt: quasi la metà delle sue circa 18mila stampe conosciute, sono state fatte dopo la sua morte… (vanguardia.com.mx)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.