Video internazionali, scienza, fotografia sociale, Premio Lorenzo Bonaldi. La GAMeC a Bergamo risponde ai tempi di crisi aumentando l’offerta: piccolo tour fotografico nella gallery

Immaginate i musei italiani in fase di depressione acuta, in balia dei continui venti di crisi e relativi tagli di finanziamenti, tanto pubblici quanto privati, ed annichiliti dal disinteresse politico, rimarcato dall’assenza del ministro Ornaghi all’incontro romano con l’AMACI? Siete fuori strada, o almeno state erroneamente generalizzando. Proprio oggi vi riferivamo dei grandi progetti di […]

Emilio Isgrò - Italia disarmata, 2009

Immaginate i musei italiani in fase di depressione acuta, in balia dei continui venti di crisi e relativi tagli di finanziamenti, tanto pubblici quanto privati, ed annichiliti dal disinteresse politico, rimarcato dall’assenza del ministro Ornaghi all’incontro romano con l’AMACI? Siete fuori strada, o almeno state erroneamente generalizzando. Proprio oggi vi riferivamo dei grandi progetti di un – relativamente – piccolo centro come il CIAC di Foligno: ma sono molti i musei a darsi da fare per mantenere alti gli standard di offerta, spesso avendo a che fare con condizioni di lavoro fortemente ridimensionate, sotto diversi aspetti.
Colpiscono – per fare un esempio – le ben quattro iniziative promosse in contemporanea dalla GAMeC a Bergamo e dal direttore Giacinto Di Pietrantonio: a partire dalla quarta edizione dell’Artists’ Film International, un progetto nato da un’iniziativa della Whitechapel Gallery di Londra che quest’anno vede la collaborazione di 12 importanti istituzioni internazionali. Ciascuna istituzione è stata invitata a segnalare un artista del proprio Paese e a presentare il suo lavoro attraverso una selezione di opere che vedono nell’uso dell’immagine in movimento il mezzo privilegiato: ed i nomi coinvolti – fino al 20 gennaio 2013 – sono quelli di Corin Sworn, Gianluca e Massimiliano De Serio, Alejandro Cesarco, Sefer Memisoglu, Dan Finsel, Anetta Mona Chisa & Lucia Tkacova, Aleksandar Jestrović Jamesdin, Ben Hagari, Karim Debbagh, Sriwhana Spong, Nguyn Trinh Thi, Liu Chuang.
Fino all’11 novembre spazio anche alla collaborazione con BergamoScienza, uno tra i più importanti festival scientifici internazionali, con la mostra C@rte del Mondo. Spazialità e Mondializzazione, con numerose opere d’arte che affrontano le tematiche di spazio, misura e geografia, dalle antiche mappe a opere di Giacomo Gastaldi, Giovan Battista Caniana, Carlo Bartolomeo Grismondi, Francesco Morandi, fino ad Alighiero Boetti, Emilio Isgrò, Alberto Garutti, Giulio Paolini, Anish Kapoor, Flavio Favelli, Robert Gligorov. Altra collaborazione quella con la Fondazione Dalmine, per la mostra D17. Fotografie Da Re dall’archivio della Fondazione Dalmine, mentre lo SpazioZero della GAMeC è riservato fino al 20 gennaio 2013 alla mostra The Log-O-Rithmic, per la VI Edizione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize. Offerte adatte per tutti i palati, insomma, per chi salga fino a Bergamo Alta: noi l’abbiamo fatto, ed eccovi un bel pacchetto di immagini…

www.gamec.it