Statuto 13, un nuovo spazio per Brera. Galleria e salotto culturale, per mostre, incontri, progetti. L’astrazione pittorica di Paolo Ciabattini inaugura questa prima stagione

  Milano, quartiere Brera, il più creativo più antico della creatività meneghina. Un luogo dove continuano a fiorire iniziative e spazi per l’arte. L’ultima si chiama Statuto 13, spazio espositivo aperto sia al moderno che al contemporaneo, pensato come piccola piattaforma progettuale per la veicolazione di temi, spunti creativi, dialoghi tra artisti, curatori, operatori culturali. […]

Paolo Ciabattini

 

Milano, quartiere Brera, il più creativo più antico della creatività meneghina. Un luogo dove continuano a fiorire iniziative e spazi per l’arte. L’ultima si chiama Statuto 13, spazio espositivo aperto sia al moderno che al contemporaneo, pensato come piccola piattaforma progettuale per la veicolazione di temi, spunti creativi, dialoghi tra artisti, curatori, operatori culturali. Una galleria, ma che aspira a raccogliere intorno a sé un certo fermento cittadino, anche in vista dell’ dell’Expo 2015 e dei progetti e le collaborazioni che prenderanno corpo da qui al grande evento milanese.
La prima mostra è affidata a Paolo Ciabattini, con la sua pittura sensibile e intimista. Influenzato dall’action painting, affezionato all’idea di materia pulsante e di astrazione, Ciabattini si dedica a immagini classiche, rivolte all’esperienza gloriosa dell’astrattismo del dopoguerra, fondendo la preziosità del segno alla qualità tattile del colore. Rifrazioni cromatiche su tela, per restituire il timbro di percezioni oniriche, tutte mentali e notturne.

– Helga Marsala

Paolo Ciabattini, “Rifrazioni”
opening: 17 ottobre 2012, ore 18.30 
Statuto 13 – Via Statuto 13, Milano
info: tel 347 2265227
[email protected]
www.statuto13.it

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.