StudioVisit in chiave video. Il diario di viaggio di Alberto Mattia Martini, negli studi d’artista: un’indagine tra arte e vita quotidiana. Il nuovo ciclo di Artribune Television

Un nuovo appuntamento su Artribune Television. Da domenica 21 ottobre prende il via una nuova rassegna che, con cadenza bimensile, vi condurrà fin dentro gli studi di alcuni artisti italiani. Tra opere compiute o in via di realizzazione, materiali e strumenti di lavoro, bozzetti, scaffali colmi di libri e cataloghi, oggetti e memorie personali, i […]

Luca Trevisani

Un nuovo appuntamento su Artribune Television. Da domenica 21 ottobre prende il via una nuova rassegna che, con cadenza bimensile, vi condurrà fin dentro gli studi di alcuni artisti italiani. Tra opere compiute o in via di realizzazione, materiali e strumenti di lavoro, bozzetti, scaffali colmi di libri e cataloghi, oggetti e memorie personali, i protagonisti di StudioVisit si raccontano, durante conversazioni che puntano a sviscerare temi, riferimenti e impostazioni delle loro ricerche.
A condurre i giochi c’è Alberto Mattia Martini, giovane e brillante critico d’arte, che da alcuni mesi ha intrapreso un appassionato percorso di esplorazione in giro per l’Italia: come una sorta di diario di viaggio, in cui ogni episodio è una finestra aperta sull’universo intimo di un artista, Martini cataloga pagine e pagine di relazioni, suggestioni, riflessioni condivise. Un album di videobiografie, che oggi approda su Artribune e che continua ad arricchirsi di nuovi capitoli.
La formula è quella, classica, degli “studio visit”, incontri condotti da critici e curatori negli spazi di lavoro degli artisti o in luoghi d’incontro, in presenza di un pubblico arrivato per curiosare, ascoltare, magari interagire. Momenti di confronto e approfondimento, riservati, però, a pochi.
L’idea di organizzare il tutto davanti a una telecamera, confezionando appositi piccoli film da veicolare attraverso il web, ha allargato la partecipazione del pubblico in maniera straordinaria. Su Artribune Television, per esempio, il ciclo dei Martedì Critici è diventato un appuntamento fisso in rete, da cui sta venendo fuori un archivio prezioso e sempre disponibile on demand.
Su questa stessa linea procede la nuova rubrica. Che parte con una visita nello studio milanese di Luca Trevisani, per proseguire con una sfilza di nomi, tra cui Gianni Caravaggio, Masbedo e Andrea Mastrovito.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.