Passeggiando per Berlino. Percorsi d’autore, alla scoperta di una città invisibile, laterale, creativa. In attesa del prossimo tour, ecco le foto con Irma Markulin e Rebecca Agnes

La prima passeggiata ve l’avevamo racconta meno di un mese fa. Intanto, il programma “Walk with the artist”, messo a punto da Zara Audiello e Stefania Migliorati nell’ambito del progetto “Art & Tours Berlin”, è andato avanti con nuovi ospiti. Il concept? Semplice, quanto intrigante. Camminare, per l’appunto, a zonzo per Berlino, seguendo percorsi individuati da artisti. È il loro sguardo, […]

Berlino, Walk with Rebecca Agnes

La prima passeggiata ve l’avevamo racconta meno di un mese fa. Intanto, il programma “Walk with the artist”, messo a punto da Zara Audiello e Stefania Migliorati nell’ambito del progetto Art & Tours Berlin”, è andato avanti con nuovi ospiti. Il concept? Semplice, quanto intrigante. Camminare, per l’appunto, a zonzo per Berlino, seguendo percorsi individuati da artisti. È il loro sguardo, sul filo del racconto e della memoria, a svelare la città ai partecipanti, in una sorta di workshop in forma di micro-tour: un po’ un rito collettivo per flâneur, con la voglia di immersioni urbane non convenzionali.
Dopo il primo rendez-vous, guidato da Maria Mitsopoulou, hanno fatto da cicerone Irma Markulin, tra il 5 e il 6 ottobre scorso, con la sua promenade intitolata Coreografia delle masse e interazione con lo sport seguendo l’architettura sacra e totalitaria di Berlino”, e poi Rebecca Agnes, la settimana dopo, che è andata in cerca di “Monumenti dislocati e luoghi scomparsi“.
Ed è proprio la Agnes che, nel presentare il suo tragitto, scriveva: Uno dei miei posti preferiti a Berlino è sempre stata la piazza di Rosenthaler Platz. Da quando mi sono trasferita a Berlino ho sempre vissuto vicino. Ma il posto che mi piaceva così tanto non esiste più se non nella mia memoria…” La sua Walk cominciava proprio da quel punto, sulle tracce della recente storia cittadina, inseguendo quei luoghi consegnati alla dimenticanza, alla rimozione o a stratificazioni culturali e architettoniche che hanno riscritto l’identità del quartiere Mitte.
Nell’attesa della prossima passeggiata, in compagnia di Paolo Barlascini – che il prossimo weekend andrà “A caccia (di spazi) con Dada”, il suo piccolo cane, compagno di avventure metropolitane – spulciatevi tutte le foto degli ultimi due appuntamenti…

– Helga Marsala

www.artandtours.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.