Mattatoio in festa. A Roma arriva la Affordable Art Fair, e fra musica e performance il benvenuto lo firmano Artribune e la Fondazione Romaeuropa

Chiamatela festa accessibile. Sì, a Roma debutta la Affordable Art Fair, ed Artribune festeggia, assieme alla stessa AAF e alla Fondazione Romaeuropa. Quando? Domani, venerdì 26 ottobre – dalle 18,30 alle 22,30 – alla Pelanda, ex Mattatorio Testaccio. Un evento speciale, “accessibile” sì, anche se esclusivamente su invito, in occasione dell’evento leader per l’arte dai […]

Natura Morta, dei Quiet Ensemble

Chiamatela festa accessibile. Sì, a Roma debutta la Affordable Art Fair, ed Artribune festeggia, assieme alla stessa AAF e alla Fondazione Romaeuropa. Quando? Domani, venerdì 26 ottobre – dalle 18,30 alle 22,30 – alla Pelanda, ex Mattatorio Testaccio. Un evento speciale, “accessibile” sì, anche se esclusivamente su invito, in occasione dell’evento leader per l’arte dai 50 ai 1000 euro. Djset a cura di Reset Radio, wine tasting offerto dall’Azienda Bisol, e performance Natura Morta dei performer Fabio di Salvo e Bernardo Vercelli, ovvero i Quiet Ensemble, sono gli ingredienti di una serata all’insegna dell’arte e, naturalmente, del vostro Artribune.
Natura morta sarà un concerto esclusivo a base di “frutta”, dove a suonare sarà l’energia elettrica contenuta al loro interno. L’acido della frutta scatenerà frequenze inedite, renderà udibile l’inudibile, il suono dell’energia vitale della natura, per un appuntamento imperdibile, fuori dall’ordinario firmato dal gruppo fondato nel 2009. Voi ci sarete?

– Santa Nastro

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.
  • federico marcello

    guarda, in realtà è dai 100 ai 5.000 euro.